Musica, moda, sport e spettacolo: l’estate in centro si accende con i Venerdì Piacentini

Giunti alla settima edizione sotto la regia artistica e organizzativa dell’agenzia di comunicazione Blacklemon, i Venerdì Piacentini stanno per fare il loro atteso ritorno nel cuore di Piacenza, con una programmazione densa di novità presentata ieri presso il Campus del Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia – Cariparma che ha ospitato la conferenza stampa in qualità di Main Sponsor della manifestazione.

A fare gli onori di casa, infatti, proprio Maurizio Crepaldi, direttore territoriale di Piacenza e Pavia di Crédit Agricole Cariparma: «La nostra volontà – ha spiegato alla stampa e ai presenti – è quella di testimoniare con i fatti quanto ci stia a cuore il legame con il nostro territorio. Lo abbiamo fatto in ogni occasione importante, come il Guercino, e per questo abbiamo scelto di confermarlo anche quest’anno implementando ulteriormente il nostro sostegno ai Venerdì Piacentini che si confermano ogni volta non solo un’occasione unica di ritrovo e di festa per tutti i cittadini, ma anche una delle poche iniziative in grado di attrarre visitatori dalle province limitrofe».

Ad entrare nel merito della programmazione, composta da quasi 200 eventi complessivi, Nicola Bellotti e Susanna Pasquali di Blacklemon che, dopo aver ringraziato tutti i partner «perché senza il contributo di ognuno di voi, questa “magia” non sarebbe possibile», hanno anticipato alcuni dei principali appuntamenti delle cinque serate che da venerdì prossimo fino al 21 luglio animeranno il centro storico con spettacoli, sport, buon cibo, tantissima musica e divertimento.

«Anche quest’anno – ha spiegato Nicola Bellotti, titolare di Blacklemon – ogni sera ci sarà un’offerta adatta a tutti i gusti e a tutte le età. Confermiamo l’attenzione per le famiglie e i bambini, con i “Piccoli Venerdì” che quest’anno si arricchiranno anche di piazza Cittadella e con iniziative di richiamo come l’evento Lego. Ma quest’anno oseremo anche qualcosa in più – ha anticipato Bellotti – ad esempio portando per la prima volta a Piacenza la prima edizione della “notte rosa” come quella di Rimini sulla nostra piazza principale, trasformata in una discoteca a cielo aperto con i più noti DJ locali e con un nome di fama internazionale».

Ma non solo: «Sempre più importanza sta avendo anche l’offerta gastronomica nei Venerdì Piacentini che quest’anno, oltre a Piazza Duomo e piazza Cittadella, si arricchiranno del ristorante “street food” firmato Eataly in piazza Sant’Antonino, con un menu diverso tutte le sere. Non mancherà il momento dedicato alla bellezza, con l’assegnazione della fascia di Miss Piacenza, e allo sport, con il ring di pugilato e con la consueta attenzione alle discipline anche meno conosciute, come l’allestimento che porterà esibizioni di pole dance e Antigravity per la prima volta in mezzo alla gente».

«Il programma dei Venerdì Piacentini resta comunque fluido – ha aggiunto Susanna Pasquali -. La scelta di questa formula, che non privilegia alcuna piazza ma che le valorizza tutte, è infatti appositamente pensata per lasciare spazio e visibilità anche alle singole iniziative di chi sceglie di partecipare. Per questo vale sempre la pena consultare il nostro sito www.venerdìpiacentini.it che si arricchirà di eventi e di iniziative di volta in volta».

A portare il proprio saluto anche Antonio Resmini, presidente dell’Associazione Quartiere Roma, promotrice del festival: «Nati a metà degli anni ’90, i Venerdì Piacentini erano andati incontro a difficoltà che ne avevano compromesso il successo. Uno dei grandi meriti degli organizzatori è stato quello di invertire la rotta e la strategia, costruendo una formula in grado di coinvolgere tutte le piazze in egual misura e favorendo così la circolazione dei visitatori tra tutte le vie del centro portando la manifestazione ad essere oggi uno degli appuntamenti più attesi della nostra città». A sottolineare la grande importanza del Festival anche Giovanni Struzzola, direttore dell’Unione commercianti, partner organizzativo insieme a Confesercenti: «L’importanza di manifestazioni di questo genere è sotto gli occhi di tutti e il successo di pubblico che ogni anno i Venerdì riescono a registrare ripaga di tante fatiche». «Uno sforzo organizzativo – ha sottolineato anche Fabrizio Samuelli, vice direttore di Confesercenti – che ha permesso un sempre maggiore coinvolgimento anche di commercianti e pubblici esercizi che ogni anno scelgono di partecipare e di portare il proprio contributo».

I Venerdì Piacentini sono oggi la più importante manifestazione della città di Piacenza e uno dei principali eventi che l’antico borgo emiliano propone ai cittadini e ai numerosi turisti dalle province limitrofe. La prima edizione di un simile festival risale agli anni ‘80 quando, con il titolo “Venerdì Aperti”, venne abbinata l’apertura straordinaria in notturna degli esercizi commerciali ad un programma di spettacoli nel centro storico. Nel 2011 l’associazione Quartiere Roma Shopping Area ha proposto al Comune di Piacenza e agli altri partner istituzionali un nuovo format concepito dal direttore artistico Nicola Bellotti e da Blacklemon, un’agenzia specializzata in marketing e comunicazione d’impresa, che mirasse a coinvolgere il tessuto commerciale della città e ad interessare turisti dalle regioni limitrofe.

Dopo quasi 30 anni, il festival è quindi ripartito da zero, con l’idea di riqualificare il brand “Venerdì Piacentini” e ottenendo risultati straordinari.

In 4 edizioni, dal 2011 al 2014, la kermesse è diventata sempre più significativa a livello nazionale, continuando a puntare su una selezione molto varia di eventi che hanno spaziato dalla musica all’arte, dalla danza allo sport, dai motori al fumetto, dalla cultura alla gastronomia, dalla valorizzazione del territorio alle arti minori.
Dal 2011 il festival ha iniziato a coinvolgere ed attrarre visitatori dalle province limitrofe (in particolare Milano, Cremona e Lodi) con un flusso di visitatori che ha superato le 230.000 presenze nell’edizione 2014, un numero 5 volte superiore alla media delle edizioni precedenti.

L’edizione 2017
Ogni venerdì prevede il giusto mix di musica, spettacolo e anche sport. Eventi che animeranno piazza Duomo, piazza Sant’Antonino, piazza Cavalli, Largo Battisti, Corso Vittorio Emanuele, via XX Settembre, via San Siro, via Calzolai, via San Donnino, via Chiapponi, via Cavour, via Sopramuro, Giardini Merluzzo, Pubblico Passeggio.

A questo link il programma completo

SHOPPING NIGHTS
COMMERCIO – All’apertura notturna dei negozi del centro storico si sommano mini-eventi realizzati all’interno degli esercizi.

PIACE MUSICA
MUSICA – Concerti ed esibizioni dal vivo nelle più importanti piazze di Piacenza e nei locali che partecipano al Festival.

NUOVE STELLE
CINEMA E TEATRO – Spettacoli teatrali, flash-mob ed eventi dedicati al cinema, ai cortometraggi e alle immagini in movimento.

I PICCOLI VENERDÌ
BAMBINI – I Venerdì Piacentini per bambini. Spettacoli, giochi, inviti alla lettura e attività per i più piccoli da vivere in famiglia.

FASHION NIGHTS
MODA – Piacenza indossa il vestito da sera. La moda scende in piazza, in mezzo alla gente, con sfilate uomo/donna/bambino.

PIACENZA MOTOR EXPO
MOTORI – Il “Motor Show” di Piacenza con le novità dal mondo delle 2 e 4 ruote in una esposizione diffusa per le vie del centro.

PIACE DANZA
DANZA – Spettacoli e performance dedicati all’arte della danza e alle coreografie delle scuole di Piacenza.

PIACENZA BUSKER FEST
ARTISTI DI STRADA – Esibizioni a cappello. Giocolieri, madonnari, acrobati e artisti di strada invadono il cuore di Piacenza.

SPORT SOTTO LE STELLE
SPORT – Festival del fairplay. Sport all’aria aperta, in mezzo alla gente. Dimostrazioni, giochi e attività sportive per tutte le età.

FAME DI MUSICA
FOOD – Rassegne eno-gastronomiche diffuse per le vie e le piazze del centro, con degustazioni all’aria aperta, musica e danze.

PAROLEIMMAGINI
FUMETTI E LETTERATURA – Mostre d’arte e appuntamenti culturali dedicati alla nona arte e alla letteratura.

VENERDÌ MATTONCINI
LEGO – Un festival dedicato ai mitici mattonicni, con esposizione di opere inedite e diorami, sculture e aree gioco per i bambini.

ARTE IN STRADA
ARTE – Pittura, scultura, fotografia, performance. L’arte supera i confini delle gallerie ed esplode nel centro di Piacenza.

J-POP ITALIAN FESTIVAL
GIAPPONE – Nell’anno di EXPO, un mini festival dedicato alla musica, al fumetto, all’arte e alla cultura POP giapponese.

PIACE TURISMO
TURISMO – Eventi culturali e incontri finalizzati a promuovere il territorio della provincia di Piacenza.

PIACE PRO BONO
VOLONTARIATO – Spazi e momenti dedicati alle associazioni attive nel volontariato, con eventi dedicati e raccolta fondi.