Agricoltura maestra di vita, torna nelle scuole “Educazione alla Campagna Amica” di Coldiretti

Tutto pronto per l’avvio del progetto regionale di “Educazione alla Campagna Amica” che Coldiretti, in stretta collaborazione con Donne Impresa, organizza nelle scuole. Martedì 16 gennaio alle scuole medie Italo Calvino di via Boscarelli ripartiranno ufficialmente le lezioni: per l’occasione alle 9.30 di martedì Coldiretti ha organizzato una conferenza stampa alla quale interverranno i principali partner che affiancheranno l’associazione nel corso delle lezioni.

Il titolo dell’iniziativa di quest’anno scolastico è “Un tempo per ogni cosa. I ritmi dell’agricoltura come guida ad una corretta alimentazione e al rispetto dell’ambiente”. Attraverso la lettura del “tempo” nelle sue tante declinazioni, i ragazzi potranno capire, partendo dall’agricoltura, il valore dell’attesa, della stagionalità e della ciclicità. Il “tempo” potrà essere variamente e originalmente interpretato dagli studenti per approfondire l’agricoltura del passato così come quella del futuro: dalle tradizioni agricole di ieri all’agricoltura di precisione e del chilometro zero di oggi, sino alla cura dell’orto, nell’evoluzione dell’agricoltura, così come l’agricoltura al tempo dei cambiamenti climatici. Un percorso capace di guidare verso scelte alimentari rispettose per il benessere personale e quello dell’ambiente al termine del quale gli alunni potranno esprimersi con un elaborato/progetto. Le classi aderenti parteciperanno al concorso finale attraverso semplici elaborati che gli studenti saranno chiamati a predisporre usando la loro fantasia al fine di esprimere al meglio ciò che hanno imparato nell’ intero percorso, che, come da tradizione, vivrà il suo momento clou con la festa finale. Lo scorso anno il progetto ha coinvolto oltre 3mila studenti delle scuole piacentine. Il programma è vario e conta anche del sostegno di molti partner, come medici e pediatri, AVIS, associazione autonoma Diabetici piacentini, Adiconsum, esperti del Consorzio di Bonifica e di Terrepadane, apicoltori, gelatieri e panificatori, che daranno il loro importante contributo alle lezioni. Il progetto si propone infatti di fornire spunti e strumenti di riflessione sulla connessione tra paesaggio e agricoltura; la biodiversità animale e vegetale; le produzioni tipiche del territorio; i sani stili alimentari per il benessere dello studente e dell’ambiente; il recupero delle ricette locali; l’acquisto e il consumo consapevole di cibo e infine una corretta informazione sul percorso evolutivo dell’agricoltura.

E’ possibile consultare il programma collegandosi al sito di Coldiretti Piacenzawww.piacenza.coldiretti.it nella sezione “Progetti”.