Festa della donna, sequestrati oltre duecento mazzi di mimose dalla municipale

Nella giornata dell’8 marzo, in occasione della Festa della Donna, la Polizia Municipale ha svolto un’intensa attività di contrasto alla vendita non autorizzata di fiori su strada. I controlli, condotti in diverse aree urbane tra centro storico e periferia – tra cui strada Caorsana, via Manfredi, via Veneto e via Emilia Pavese – hanno portato al sequestro di oltre duecento mazzi di mimose, nonché di alcune cassette di prodotti agroalimentari.

In alcuni casi, alla vista degli agenti in divisa, i venditori si sono dileguati, lasciando a terra i mazzi di fiori poi sequestrati dalle pattuglie della Polizia Municipale.

E’ stato invece accompagnato al Comando, per l’identificazione certa, un venditore abusivo di nazionalità straniera, successivamente portato in Questura per i successivi adempimenti.

“Come promesso – rimarca l’assessore alla Sicurezza Luca Zandonella – le operazioni mirate contro l’abusivismo commerciale proseguono e ne sono prova i numerosi sequestri di merce effettuati dalla Polizia Municipale, in prima linea nel contrasto ai venditori privi di autorizzazione. A chi polemizza su questa attività di controllo, ricordo che occorre confrontarsi sempre con gli esercenti che rispettano le regole e pagano le tasse per poter svolgere la propria attività, spesso con grandi sacrifici, cui non è giusto si aggiungano le difficoltà derivanti dalla concorrenza sleale e illecita. Per questo – conclude l’assessore – la lotta al fenomeno della vendita abusiva resterà sempre una priorità dell’Amministrazione comunale”.