Galleria Alberoni, prorogata la mostra “Religo” fino al 30 aprile

Galleria Alberoni 3 pupilliPATRIA1917

A seguito del grande interesse suscitato nel pubblico dalla mostra RELIGO, e delle numerosissime richieste pervenute, l’Opera Pia Alberoni ha deciso di prorogare l’evento espositivo fino a domenica 30 aprile 2017; pertanto prosegue l’apertura straordinaria del Collegio e della Galleria che fino a fine mese saranno aperti il venerdì, sabato e la domenica pomeriggio, con le modalità attivate fino a oggi e riportate di seguito.

La sola Galleria Alberoni (con le tre sezioni della mostra RELIGO) sarà visitabile dalle ore 15 alle ore 18.00 senza guida, il venerdì, sabato e domenica.

Percorsi accompagnati alla scoperta del patrimonio artistico della Galleria e del Collegio Alberoni e della mostra Religo, con inizio alle ore 16 e alle ore 17

DOMENICA Si tiene una visita guidata con inizio alle ore 16

 LE VISITE GUIDATE conducono alla scoperta del patrimonio della Galleria e del Collegio Alberoni e della mostra Religo.

L’Ecce Homo di Antonello da Messina è situato in Collegio, pertanto per poterlo vedere è necessario partecipare a un percorso accompagnato del venerdì o del sabato o alla visita guidata della domenica pomeriggio e del lunedì pomeriggio.

BIGLIETTI:

Percorsi accompagnati e visita guidata: €. 6,00

Visita alla sola Galleria Alberoni: €. 3,50

IL SUCCESSO DELLA MOSTRA RELIGO

La personale di Giancarlo Bargoni, il nuovo e temporaneo allestimento della pinacoteca alberoniana con un confronto da tra arte antica e contemporanea, l’affiancamento ai capolavori di Antonello da Messina e di Jan Provost delle riletture realizzate da Bargoni, un suo grande formato nella Biblioteca monumentale e le 14 grandi croci di colore esposte in un suggestivo nella Sala degli Arazzi, costituiscono la mostra Religo che ha suscitato un notevole interesse da parte del pubblico.

GALLERIA ALBERONI E MUSEO COLLEZIONE MAZZOLINI INSIEME

Il grande allestimento delle 14 grandi croci di colore di Giancarlo Bargoni culmina nella Croce bianca situata al vertice dell’esposizione nella Sala degli Arazzi.

E’ proprio a partire da questa Croce e dal colore bianco che, a breve, aprirà al Museo Collezione Mazzolini di Bobbio un’ulteriore esposizione di Giancarlo Bargoni, concepita dal Museo in collaborazione con la Galleria Alberoni e che costituisce una sorta di staffetta tra le due Istituzioni.

Questo evento sarà presentato nelle prossime settimane.