Il caso dell’azienda Tadini in Regione, Sinistra Italiana: “Quali i tempi e i modi dell’alienazione dei beni?”

Igor Taruffi di Sinistra Italiana interroga la Giunta Regionale sullo stato dell’azienda agraria sperimentale ‘Vittorio Tadini’ in località Gariga di Podenzano (Piacenza). “L’azienda – spiega il consigliere – è sempre stata retta da un Consiglio direttivo nominato dalla Regione Emilia-Romagna ed è costituita da immobili e terreni agricoli di valore per un totale di circa una cinquantina di ettari di superficie agricola utile. Recentemente, a causa di una situazione debitoria non più sostenibile, l’azienda è stata sciolta, messa in liquidazione ed è stato nominato un commissario straordinario”.

Taruffi chiede alla Giunta quali siano “i tempi e i modi della messa in liquidazione degli asset e dei beni immobili dell’azienda e se sia previsto un frazionamento dei beni”. Inoltre, per quanto riguarda i terreni agricoli, il consigliere chiede se, per l’anno 2017, essi siano stati lavorati direttamente o affittati a imprenditori esterni; quali ricavi ha avuto l’azienda dai terreni affittati e da quelli rimasti sotto la sua gestione diretta e i tempi e i criteri con cui le società agricole del territorio potranno partecipare al bando di affidamento nel caso si intendano affittare i terreni anche per il 2018.