Mostra personale di Sergio Anelli in occasione del festival del fumetto Piacenza Comics & Games. Inaugurazione il 21 aprile

Nell’ambito del festival del fumetto Piacenza Comics & Games la libreria Bookbank ospita la mostra personale di Sergio Anelli dedicata alle tavole di Lazarus Ledd, personaggio di Star Comics creato e sceneggiato da Ade Capone, di cui ricorre il sessantesimo anniversario dalla nascita.

Le tavole esposte, una piccola selezione rappresentativa, testimoniano il lavoro di disegnatore seriale che Anelli svolse dal 1993 al 1997 per la serie a fumetti dell’editore italiano e appartengono a tre episodi della serie: albo extra n°4 “Artigli nella notte” del novembre 1996, albo n° 47 “Il seme della violenza” del maggio 1997, albo n° 54 “Il veleno di Biancaneve” del dicembre 1997.

Lazarus Ledd, pubblicato dal 1992 al 2006, è stata una delle poche serie in Italia ad essere pubblicata per oltre dieci anni con continuità.

Il personaggio di Lazarus Ledd faceva parte del Corpo Speciale COBRA (Cover Operation Branch for Rapid Actions), reparto militare governativo impegnato in missioni segrete smantellato a seguito di uno scandalo legato al traffico di droga.
Con una nuova identità vive a New York, dove lavora come giornalista freelance. Una misteriosa organizzazione clandestina che lotta contro il crimine minaccia di rendere pubblica la sua identità e il suo passato di agente speciale, per questo Lazarus inizia con loro una collaborazione che lo porterà ad essere nuovamente “uomo d’azione”.

L’esperienza nel settore del fumetto gli permette di applicare il racconto per immagini anche in altri ambiti lavorativi, sia per brevi storie autoriali, sia come docente di laboratori di fumetto, sia, soprattutto, nel settore pubblicitario, dove lavora da oltre trent’anni come visualizer e illustratore per le più importanti agenzie di Milano.

Sabato 21 maggio.

Programma

ore 16.30 conversazione-laboratorio “Il racconto per immagini”

la sceneggiatura, il fumetto, lo script, lo storyboard e altre curiosità

ore 18 inaugurazione della mostra

 

SERGIO ANELLI

Consegue la maturità artistica all’Istituto Statale d’Arte Paolo Toschi di Parma. E’ illustratore, storyboard artist, comic artist e docente di laboratori.

Come illustratore inizia nel 1987 a lavorare nel campo della moda e collabora con studi di pubblicità e architettura di Piacenza e Parma.

Come visualizer realizza storyboards, animatics e layouts per le più importanti agenzie di pubblicità tra le quali, Havas Worldwide, Havas Paris, JWT Milano, JWT Roma, D’adda Lorenzini Vigorelli BBDO, Publicis, McCann Erickson, Jakala, TBWA, Red Cell, Leagas Delaney, Leo Burnett, The Big Now.

Come disegnatore, inchiostratore e colorista ha collaborato con case editrici come Star Comics, Epierre, Liberty, Ediperiodici, RCS, Sergio Bonelli Editore, De Agostini Scuola, Edizioni Capitello.

Per Manicomics Teatro di Piacenza ha disegnato i costumi degli spettacoli “Bianco silenzio”, “Gocce” e “Il gigante egoista”.

Per il Circolo culturale Cinemaniaci di Piacenza ha organizzato rassegne di cinema e curato le mostre “Periplo fantastico”, “La luce del tempo” e “Il cinema di carta”.

Ha collaborato col Concorto Film Festival come organizzatore e selezionatore.

Ha curato prodotti video realizzando, tra l’altro, gli storyboards e i key frames del mediometraggio “Noi siam nati chissà quando, chissà dove…”, per le regia di Andrea Canepari e Francesco Barbieri.

Ha realizzato la regia, con Omar Cristalli, del documentario “Pisipasja” e del cortometraggio “L’unica condizione” prodotti da ASLE – RLST Milano, dedicati alla sicurezza e alla fatica in edilizia.

E’ attivo nel campo della didattica svolgendo corsi di disegno, laboratori sul linguaggio del fumetto e sul racconto per immagini; ha collaborato con il Comune di Piacenza, Istituto Storico della Resistenza, Liceo M. Gioia, Liceo B. Cassinari, Svep, Enaip, Cooperativa Eureka, Cooperativa L’Arco, Collegio Alberoni e molte altre realtà locali.

Ha esposto in diverse mostre collettive e realizzato la prima personale “Sergio Anelli illustrazioni” presso il Laboratorio delle Arti a Piacenza nel 2010.

Vive e lavora a Piacenza.