Orgoglio Piacentino, Le Cantine Quattro Valli premiata dal DAWA, Decanter Asia Wine Awards

 E’ il momento di una nuova soddisfazione per i vini che dal 1882 nascono dalla storica azienda delle famiglie Ferrari e Perini, che fa della valorizzazione dei frutti delle vigne di Val Trebbia, Val Nure, Val Tidone e Val d’Arda, le Quattro Valli piacentine da cui il nome del gruppo, la propria missione.

Questa volta sono stati premiati dal DAWA, Decanter Asia Wine Awards, il più prestigioso concorso vinicolo di tutta l’Asia, organizzato dal mensile britannico di fama mondiale Decanter e condotto dai massimi esperti asiatici con lo scopo di fornire ai produttori e ai professionisti di enologia una raccomandazione utile e necessaria per sapersi muoversi sapientemente nel vasto mondo del vino. Riconosciuti e premiati per la loro qualità, il Malvasia Spumante Dolce Perini & Perini ha ottenuto, con 91 punti, la Medaglia d’Argento per i vini di alto livello e di complessità lodevole, mentre, con 89 punti, il Malvasia Igt Perticato Beatrice Quadri Il Poggiarello ha ricevuto la Medaglia di Bronzo per i vini di buona qualità, piacevoli ed equilibrati.

Come spiega Delfino Ferrari, il Presidente del gruppo, “essere apprezzati da una giuria composta dai più importanti esperti di enologia internazionali premia il nostro impegno nella ricerca della produzione di vino di qualità, valorizzando la piacevolezza e la tipicità che rendono unico il vino prodotto nelle nostre quattro valli, sempre più apprezzato in tutto il mondo. Questo riconoscimento è per noi uno stimolo fondamentale a proseguire, con ancora più forza, nel nostro percorso di ricerca della qualità, iniziato oltre un secolo fa e oggi in pieno e brillante sviluppo, con uno sguardo verso un futuro sempre più appagante.”

Il riconoscimento del DAWA è di grande importanza per la conquista dei mercati del Sol Levante, nell’ottica dell’esportazione dell’eccellenza vinicola piacentina nel mondo. I giudici del concorso sono più di 40, tra sommelier, critici di enologia e massimi esperti del settore, provenienti da Cina, Hong Kong, Giappone, Singapore, India, Indonesia, Corea e Taiwan. La giuria è diretta dal britannico Steven Spurrier, uno dei massimi esperti di vino a livello internazionale, insieme ad altri nomi di fama mondiale. Per Quattro Valli Wine Group si tratta di una riconferma del suo successo nel mercato vinicolo di qualità internazionale, con una produzione di 5 milioni di bottiglie all’anno e un’alta percentuale di export in Asia, in Russia, in Brasile e negli Stati Uniti. Il gruppo Quattro Valli, sempre più sospinto verso la distribuzione all’estero con un livello di qualità eccellente, è tra i pochi in Italia nel settore dell’enologia ad aver investito nell’ottenimento della Certificazione BRC IFS (punteggio A+), fondamentale per il raggiungimento dei suoi obiettivi nel mondo.