Primo stop per la Wixo Lpr, Milano vince in amichevole

Arriva il primo stop per la Wixo LPR Piacenza. Le prime, pesanti, quattro settimane di preparazione iniziano a farsi sentire sulle spalle dei biancorossi che, nonostante il ritrovato Yosifov, devono lasciare terreno agli ospiti lombardi guidati da coach Giani. Il cambio palla fatica ad arrivare, gli errori e le imprecisioni sono tante, soprattutto nei primi due parziali giocati non convenzionalmente e conclusi ai 10; nelle prime due frazioni ci si concentra appunto maggiormente sul cambio palla, sulla fase break e sulla palla alta: Milano si presenta all’appuntamento più in forma rispetto ai padroni di casa e chiude i due set/allenamento sul 6-10 e 8-10.

Kody ed Hershko si dimostrano i più equilibrati per tutta la durata dell’allenamento congiunto rientrando negli spogliatoi rispettivamente con 13 punti (62% in attacco) e 11 punti (69% attacco). Anche Marshall chiude a doppia cifra (10 punti di cui 4 muri) seguito da Alletti (9 punti di cui 1 ace e 3 muri).

Milano conduce il gioco con Abdel-Aziz (14 di cui 2 muri), Tondo (13, 2 muri), Cebulj (12, 2 muri) e Galassi (11 punti, di cui 3 muri ed il 73% in attacco).

Kody e Hershko consegnano equilibrio in un primo parziale in cui è la Revivre a dettare legge (16-19). Dopo un avvio in netta salita, Piacenza vola in recupero sulle note finali (dal 19-23 al 22-23) ma la conclusione spetta a Milano sul 23-25. La Wixo LPR si consolida dalle prime battute del secondo parziale (8-7) poi gli uomini di Giuliani schiacciano l’acceleratore con i turni in battuta di Hershko (ace 9-7), Alletti (ace 15-11) e Baranowicz (17-14). Tondo cerca l’aggancio (15-14) ma Hershko (ace 19-15) tiene gli ospiti a debita distanza. Kody prende il comando (21-18 e 22-20), Tondo mette a terra il 22-21 ma manda out per il 25-21.

Ottimo avvio di terza frazione per Milano (1-6), la Wixo LPR deve scaldare i motori per recuperare terreno (6-10): Yosifov (11-13) e Kody (14-15) si portano ad un passo dai lombardi ma Preti (12-15) e Tondo (17-19) mantengono l’allungo. L’ace di Klinkenberg (19-23) fa avvicinare la Revivre alla chiusura, posticipata da Kody (21-23), poi, sul 22-25, interviene Tondo.

Alberto Giuliani (allenatore Wixo LPR Piacenza): “Questo allenamento non è andato benissimo, non abbiamo fatto buone cose in battuta ma soprattutto in attacco. Credo che questo sia frutto del peso delle prime settimane di preparazione. Gli aspetti positivi non sono però mancati: ho visto tanta volontà di difendere, un gruppo che sta formandosi caratterialmente e mettendo buone e solide basi per quella che sarà la nostra stagione”.