Pusher e consumatori di cocaina, tutti giovanissimi: scoperto e smantellato un vasto giro di spaccio – VIDEO – FOTO

Alcuni degli spacciatori in azione

L’attività d’indagine prende avvio ad inizio del mese di maggio 2016 a seguito di alcuni reati contro il patrimonio, di lieve entità, commessi da alcuni ragazzi piacentini in danno di altri coetanei.

La conferenza stampa

Fin dalle prime informazioni raccolte è venuta alla luce una florida attività di spaccio di sostanze stupefacenti di vario tipo, gestita da un gruppo giovani all’interno del parco della Galleana ed in altri giardinetti pubblici, nonché nei pressi del bar Country, da cui ha preso il nome l’operazione. L’indagine, operata dai Carabinieri dell’Aliquota Operativa del NORM di Piacenza unitamente a personale della Stazione di Piacenza Principale, è stata condotta fin da subito con appositi servizi di osservazione e riscontro diretto sugli acquirenti, supportata da attività tecnica di intercettazioni telefonica a carico di un folto gruppo ben strutturato di giovani italiani e nord africani dimoranti in città.

 

 

L’intercambiabilità dei ruoli e la mutua collaborazione tra i componenti del gruppo, ha reso l’attività illecita decisamente remunerativa ed alquanto radicata nel territorio, potendo contare su una vasta rete di acquirenti (talvolta anche minorenni) e svariati fornitori di stupefacenti anche di altre province. Nel corso dell’attività sono stati effettuati 3 arresti in flagranza di reato per detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti (ex art. 73 DPR 309/90), diversi sequestri di droga, principalmente marijuana e cocaina confezionata in dosi. É stata sequestrata la somma di oltre 33.000 euro, provento di pregressa attività di spaccio e destinata all’acquisto di un rilevante quantitativo di cocaina sulla piazza di Milano, nonché 51 biglietti falsi della nuova banconota da € 20 (per un totale di 1.020 euro).

 

Video – Giovani Pusher e consumatori di cocaina


All’esito dell’attività d’indagine sul territorio, acquisite le testimonianze di oltre una ventina di clienti stabili più altri occasionali, sono state deferite all’autorità giudiziaria 11 persone per spaccio di sostanze stupefacenti in concorso e in modo continuato (4 di nazionalità italiana e 7 nord africani). Il GIP del Tribunale di Piacenza – dr.ssa Savastano – su richiesta del Pubblico Ministero – dott. Emilio Pisante – ha emesso l’ordinanza di esecuzione di misure cautelari a carico di 9 soggetti, applicando ai 4 indagati italiani e ad un indagato marocchino la misura degli arresti domiciliari, mentre per 4 indagati nord africani, non residenti in provincia, è stata applicata la misura cautelare del divieto di ritorno nella provincia di Piacenza.

L’esecuzione dell’ordinanza è stata operata da personale del NORM di Piacenza, congiuntamente alla Stazione Carabinieri di Piacenza Principale, qualche settimana fa. Nel complesso l’indagine ha permesso di sradicare un sodalizio ben strutturato, mediante l’arresto di 7 persone (un indagato risulta tuttora catturando) e l’applicazione del divieto di dimora a carico di 4 soggetti stranieri.