San Vincenzo de’ Paoli nell’arte italiana, al collegio Alberoni la grande mostra “I colori della carità”

Alla biblioteca monumentale del Collegio Alberoni di Piacenza è stata presentata la mostra “I Colori della Carità. San Vincenzo de’ Paoli nei capolavori dell’arte italiana tra ‘700 e ‘900”. Una suggestiva mostra iconografica, con numerosi capolavori provenienti da tutta Italia e una straordinaria selezione di importanti artisti italiani del XVIII e XIX secolo, vuole condurre alla scoperta del santo, Patrono universale delle opere di carità della Chiesa, che nel Seicento francese seppe inventare una moderna rete di interventi sociali e segnare in profondità la vita sociale ed ecclesiale della Francia. L’inaugurazione sarà sabato 16 dicembre alle 17,30, la mostra sarà visitabile fino al 25 febbraio 2018.

La mostra è promossa da: Opera Pia e Collegio Alberoni, Provincia Italiana della Congregazione della Missione, in collaborazione con Comune di Piacenza, Biblioteca Passerini Landi, Svep, La Ricerca e altre Istituzioni. Con il Patrocinio di: Diocesi di Piacenza-Bobbio, Regione Emilia-Romagna, Provincia di Piacenza. Con il contributo di: “Soc. STERILTOM srl di Squeri” e Fondazione di Piacenza e Vigevano.

 

TUTTE LE INFORMAZIONI SULLA MOSTRA

 

Come e quando visitare la mostra

DA VENERDI’A DOMENICA POMERIGGIO PERCORSI ACCOMPAGNATI E VISITE GUIDATE

In occasione della mostra I colori della Carità l’Opera Pia Alberoni ha programmato una nuova apertura straordinaria della Galleria e del Collegio che saranno pertanto visitabili dal 17 febbraio al 25 febbraio 2018 il venerdì, il sabato e la domenica pomeriggio. La mostra sarà liberamente visitabile venerdì, sabato e domenica dalle ore 15.00 alle ore 18.30. Il Collegio Alberoni (Ecce Homo di Antonello da Messina, Appartamento del Cardinale, Biblioteca Monumentale) sarà visitabile solo con percorso accompagnato o visita guidata.

VENERDI’ E SABATO
Partenza ore 16.00 e ore 17.00

PERCORSI ACCOMPAGNATI alla mostra, alle opere vincenziane custodite in Collegio e al patrimonio artistico alberoniano (Ecce Homo di Antonello da Messina, Appartamento del Cardinale, Biblioteca Monumentale)

DOMENICA
Partenza ore 16 e ore 17.15
Visita guidata alla mostra, alle opere vincenziane custodite in Collegio e al patrimonio artistico alberoniano (Ecce Homo di Antonello da Messina, Appartamento del Cardinale, Biblioteca Monumentale).

Biglietti
Visita libera alla mostra € 4,50
Percorsi accompagnati e visite guidate € 6,00
Visite guidate negli eventi collaterali € 4,50

I gruppi di visitatori di almeno 15 persone possono prenotare visite guidate alla mostra in qualsiasi giorno della settimana – Ingresso ridotto € 4,50 + € 50 per la guida Istituti Scolastici. Le classi degli Istituti scolastici di ogni ordine e grado possono prenotare visite guidate alla mostra in qualsiasi giorno della settimana. Costo classe € 50,00

Festività natalizie – Chiusure e aperture straordinarie
Aperture: 26- 29 -30 dicembre, 1-5-6-7 gennaio – Chiusure: 24-25-31 dicembre 2017

Informazioni
Galleria Alberoni, Via Emilia Parmense, 67 – 0523 322635 – 349 4575709 – 392 1530734
– info@collegioalberoni.it www.collegioalberoni.it

 

Il primo studio e la prima mostra in assoluto dedicata a questo tema

La mostra costituisce un evento artistico unico ed eccezionale. Siamo infatti di fronte al primo studio e alla prima esposizione in assoluto dedicata al-
l’iconografia di san Vincenzo in Italia. Piacenza e una delle sue Istituzioni culturali di maggior pregio, aprono dunque, con questo evento, un filone di ricerca storico artistica e culturale finora mai esplorato. La mostra è infatti il risultato di uno studio pluriennale condotto sul tema dell’iconografia italiana di San Vincenzo de’Paoli, che l’Opera Pia Alberoni ha voluto programmare al fine di costituire una sorta di prima mappatura della produzione artistica dedicata al grande santo del Seicento francese. Come si potrà vedere nella sezione didattica della mostra la ricerca condotta sul territorio italiano ha permesso di costituire una sorta di atlante iconografico e di mappare circa 200 ritratti del santo, 43 scene di predicazione e altri 180 dipinti di varia tipologia iconografica.

 

Con Vincenzo de’ Paoli attraverso l’arte italiana

L’esposizione racconta, attraverso la selezione dei più significativi ritratti, le scene di pre- dicazione, le azioni di assistenza ai poveri, le rappresentazioni del Santo in gloria ed estasi con forti connotazioni espressive e coloristiche, l’importanza spirituale e sociale di Vincenzo de’Paoli e al contempo presenta una selezione di importanti artisti italiani attivi nel XVIII secolo tra i quali glistraordinari Sebastiano Conca, protagonista del Settecento romano tra Barocco e Classicismo, Aureliano Milani, pittore emiliano dall’eleganza neocarraccesca e molto attivo nella Capitale, Vittorio Rapous, uno tra i più eccelsi pittori del Settecento piemontese, Giacomo Zoboli, straordinario artista nella Roma del Settecento a servizio dei Papi, Angelo Maria Spinazzi, orafo e argentiere dei Palazzi Vaticani. Dall’eccezionale virtuosismo tardo barocco, Ubaldo e Natale Ricci, esponenti di una famiglia di artisti delle Marche tra Sei e Settecento. In mostra anche opere di significativi artisti del successivo secolo XIX, come, tra gli altri, Adeodato Malatesta l’ultimo pittore di Corte e ritrattista di fama internazionale, Rodolfo Morgari eclettico artista di Vittorio Emanuele II, Guglielmo De Sanctis pittore romano e scrittore d’arte, e numerosi altri.