Sorprende la ex sul luogo di lavoro e la minaccia di morte, 36enne albanese ai domiciliari

Carabinieri

In passato aveva maltrattato e aggredito in più di un’occasione la compagna tanto da essere raggiunto dal divieto di avvicinamento alla donna. Protagonista un albanese di 36 anni. Un provvedimento emesso dalla Procura della Repubblica il 21 luglio 2016 che di fatto gli impediva di recarsi nei Comuni di Fiorenzuola e Fidenza dove la ex vive e lavora rispettivamente. Non solo, il 6 ottobre 2016 lo straniero era stato anche raggiunto dall’obbligo di firma.

L’uomo, però, ha deciso di ignorare il divieto e in più di un’occasione è stato sorpreso dai carabinieri a “gironzolare” nei Comuni a lui interdetti: in due episodi differenti era persino riuscito ad avvicinarsi alla ex compagna, anche lei albanese, minacciandola di morte. In entrambi i casi erano prontamente intervenuti i carabinieri, prima di Lugagnano poi di Fidenza, allontanando lo straniero. I militari, considerando la condotta del soggetto, hanno deciso di segnalare la situazione alla Procura che ha inasprito il provvedimento disponendo per il 36enne gli arresti domiciliari. Ora non può lasciare la sua abitazione in Valdarda.