Sottoposto all’etilometro fugge: rischia di investire gli agenti e travolge una volante, 30enne arrestato

Notte folle per un 30enne residente in provincia di Parma, arrestato dopo un inseguimento da film. I fatti sono accaduti intorno alle 4,30 di questa mattina, sabato 12 agosto. L’uomo, al volante di un’Audi TT, stava viaggiando lungo strada Dell’Aguzzafame quando è stato fermato da una pattuglia della polizia stradale per un normale controllo. Gli agenti hanno sottoposto il ragazzo al precursore, uno strumento che si limita a segnalare la presenza di alcol nel sangue senza specificarne la quantità: il test ha dato esito positivo, motivo per cui i poliziotti hanno chiesto al 30enne di scendere dall’auto per effettuare l’alcoltest vero e proprio. L’individuo, di tutta risposta, invece di eseguire gli ordini ha riacceso l’auto ed è ripartito a tutta velocità rischiando di investire i due agenti.

La pattuglia ha dato l’allarme indicando la direzione di fuga dell’Audi e a quel punto una volante della polizia si è precipitata in via Talamoni posizionandosi di traverso in mezzo alla strada per bloccare il passaggio: il 30enne, però, è salito con l’auto sul marciapiede riuscendo a varcare il blocco, ma così facendo ha urtato violentemente il retro della volante con a bordo due agenti. Questi, nonostante alcune lesioni riportate nello scontro, si sono messi all’inseguimento fino alla rotatoria che unisce via Einaudi e via I Maggio: in quel punto, infatti, il 30enne ha perso il controllo della vettura finendo contro una centralina dell’Enel.

Al loro arrivo, i poliziotti hanno fatto scattare le manette ai polsi del ragazzo che ora dovrà rispondere delle accuse di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e danneggiamento aggravato. I due agenti speronati sono stati condotti al pronto soccorso con prognosi di 10 e 15 giorni.