Crede di comprare un pc e si ritrova in mano due pacchi di sale

Nuova truffa nel piacentino. Una nigeriana 20enne è stata agganciata ieri in Via Pennazzi da un italiano descritto come un 25 enne . Insieme hanno contrattato la vedita di un pc portatile e di un paio di cellulari per una cifra irrisoria vicina ai 200 euro. Dopo aver pagato,  la ragazza, vittima del raggiro, si è ritrovata invece solo due pacchi di sale e qualche succo di frutta. La questura invita tutti a non fare acquisti in mezzo alla strada.