Sottoscritto l\’accordo di teleassistenza e sostegno sanitario in provincia

E’ stato sottoscritto questo pomeriggio nella sede del Comune di Pianello un importante accordo tra la Provincia di Piacenza, l’Azienda Usl di Piacenza e i Comuni di Borgonovo, Caminata, Nibbiano, Pecorara, Pianello e Ziano per la realizzazione di una sperimentazione di teleassistenza e di sostegno alla popolazione, attraverso l’uso di tecnologie innovative e della rete degli operatori sanitari. A siglare l’accordo il presidente Massimo Trespidi, il direttore generale dell’Azienda Usl Andrea Bianchi, il vicesindaco di Borgonovo Roberto Barbieri, il sindaco di Nibbiano Alessandro Alberici, il sindaco di Pecorara Franco Albertini, l’assessore di Pianello Daniela Pilla e il sindaco di Ziano Manuel Ghilardelli. Hanno partecipato, inoltre, gli assessori provinciali Andrea Paparo e Pier Paolo Galllini e la dirigente dell’Ausl Piera Reboli. La Provincia partecipa al progetto sperimentale con un contributo di 50 mila euro che verrà utilizzato per l’attivazione di nuove forme di monitoraggio di una cinquantina di pazienti già individuati sul territorio coinvolto nella sperimentazione e affetti da patologie respiratorie, morbo di Alzheimer e pazienti in cura con anticoagulanti. “L’attivazione di una idonea strumentazione consentirà di tenere monitorati i parametri dei pazienti e l’efficacia della terapia eseguita a domicilio – ha spiegato il dottor Bianchi. – I parametri saranno visualizzati attraverso un monitor dal personale Avi in servizio al presidio di Castel San Giovanni ed eviteranno ai pazienti di recarsi presso le le strutture sanitarie per effettuare i controlli”. “Un servizio importante – ha detto il presidente Trespidi – che si inserisce in una serie di interventi che tendono a limitare le ospedalizzazioni, ma anche a migliorare le condizioni di vita delle popolazioni anziane del nostro territorio, specie quello di montagna. Un primo intervento, al quale ne seguiranno altri con l’obiettivo comune di migliorare le prestazioni socio-sanitarie sul territorio, attraverso la realizzazione di una rete di assistenza telematica supportata, parallelamente dalla diffusione sul tutto il territorio provinciale della rete wireless. Inoltre – ha proseguito il Presidente – è la dimostrazione che la sinergia e la collaborazione inter-istituzionale è l’unico modo per ottenere risultati concreti a favore della nostra popolazione”.