Colpo di scena all\’assemblea di Tempi, Botti non si dimette

Erano attese per oggi le dimissioni di Paolo Botti da presidente di Tempi, azienda di trasporto pubblico locale. Dimissioni che invece a sorpresa non sono arrivate provocando la dura reazione del sindaco Reggi “Sono allibito, non mi capacito di questa decisione- ha detto il primo cittadino. “Capisco la presunzione di innocenza, ma per ragioni di opportunità mi aspettavo le dimissioni. Botti dovrebbe dimettersi alla svelta perchè noi abbiamo un’azienda in una situazione di difficoltà oggettiva e non ce lo possiamo permettere”. L’ex segretario del Pd si è chiuso in silenzio stampa.

E’ in programma per oggi l’assemblea dei soci di Tempi, l’azienda di trasporto pubblico di Piacenza. Nella seduta odierna Paolo Botti ufficializzerà le proprie dimissioni da presidente già annunciate all’indomani dell’iscrizione nel registro degli indagati di Gianni Salerno e dello stesso Botti per la nota vicenda dei conti correnti intestati a sigle sindacali. Il comune, socio di maggioranza, vorrebbe azzerare l’intero consiglio di amministrazione in modo da consentire la presenza in Tempi anche della Provincia, socio di minoranza.