Dal Comune 10 mila euro per la ricostruzione in Abruzzo

E’ stato ufficializzato in questi giorni, con apposita determina dirigenziale, lo stanziamento di 10 mila euro del Comune di Piacenza a favore dei progetti di ricostruzione in Abruzzo presi in carico dalla cabina di regia operativa della Regione Emilia Romagna, nell’ambito dei “gemellaggi” territoriali promossi da Anci per favorire l’efficienza degli interventi di solidarietà in seguito al sisma del 6 aprile 2009.
Il contributo dell’Amministrazione comunale andrà dunque a sostegno della realizzazione della nuova centrale operativa del 118 a L’Aquila e del poliambulatorio di base a Sant’Eusanio Forconese, il cui costo complessivo è stimato intorno ai 3 milioni e 400 mila euro. “I progetti – spiega il sindaco di Piacenza Roberto Reggi, che nel suo ruolo di coordinatore della Consulta nazionale Protezione Civile di Anci ha seguito costantemente l’evolversi della situazione – sono stati condivisi con le istituzioni abruzzesi, nell’ottica di garantire una distribuzione efficace degli aiuti e di evitare la dispersione delle risorse. All’impegno dei tanti volontari, tecnici, agenti di Polizia Municipale che nei mesi scorsi si sono spesi in prima persona accanto alla popolazione colpita dal terremoto – conclude il sindaco – oggi fa seguito una fase che non è più di emergenza, ma di attento e capillare monitoraggio per la rinascita del territorio. Un obiettivo per il quale abbiamo coinvolto le istituzioni e la società civile in tante iniziative di sensibilizzazione e raccolta fondi, cui il Comune di Piacenza non poteva far mancare il proprio supporto”.

blank

Radio Sound blank blank blank
Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank blank