La Rebecchi con l\’asso nella manica contro Juve 98

La Rebecchi si presenta con un’arma in più nella trasferta di Torino contro la Juve 98. Visto infatti il perdurare dei problemi che attanagliano la squadra in gara1, essenzialmente circoscritti al monte di lancio, la società biancorossa ha deciso di correre ai ripari inserendo in rosa il lanciatore italo-americano Michael Zambelli. Il trentacinquenne di San Diego ( mancino, 183 cm. per 82 kg) è atterrato ieri mattina a Malpensa e oggi sarà subito in campo come partente nella partita del pomeriggio contro la Juve 98. Zambelli ha risposto alla chiamata abbandonando momentaneamente il campionato semi-professionistico che stava disputando in California e resterà in Italia circa un mese con il compito di aiutare il Piacenza nei prossimi quattro turni che lo vedranno opposto nell’
ordine a Juve 98, Codogno, Senago e Ponte di Piave. L’esperto pitcher californiano pur essendo oriundo di doppio passaporto possiede i requisiti per poter essere schierato in gara1 (quella riservata ai lanciatori italiani) in quanto dopo dodici stagioni giocate nel nostro Paese ha acquisito lo status di atleta di scuola italiana (ASI). E’ iniziata infatti nel 1998 l’esperienza oltreoceano di Michael Zambelli che dopo essersi laureato è arrivato alla Fortitudo Bologna in A1. Una parentesi negli States nel 1999 per disputare l’
Indipendent Northern League con gli Adirondack Lumberjacks di Glenn Falls (NY) e poi dal 2000 solo e sempre Italia. Tre stagioni a Modena in A1, nel 2003 a Reggio Emilia (A1), nel 2004 Anzio (A1), poi il ritorno alla Palfinger Reggio Emilia per un altro campionato di A1 ed i successivi tre in A2. L’anno scorso infine il ritorno nella massima serie con la Montepaschi Grosseto. In totale
128 partite giocate in A1 con 605 inning lanciati ( 32 vittorie e 4 salvezze).
Un biglietto da visita prestigioso per questo atleta chiamato a sopperire alle carenze biancorosse in gara1. Il perdurare dei problemi al gomito di Daniele Tosi ed il fatto che ormai la corta rosa di lanciatori italiani rimasta a disposizione cominci a sentire il peso delle riprese giocate ha reso quasi obbligata la scelta di puntare su Zambelli in questo scorcio centrale del girone di ritorno. Il calendario propone avversari importanti e la volontà è quella di affrontarli alla pari in entrambi i match, a cominciare dai due di oggi a Torino. La Juve 98 segue il Piacenza in classifica ma non rischia pur essendo terz’ultima. Il discorso retrocessione è ormai un rischio che si dividono Novara e Cagliari mentre la Juve è rimasta con l’impegno di risalire la china, un po’ come sta accadendo del resto al Piacenza che da parte sua cerca un rilancio definitivo dopo la doppietta su Novara che ha rotto una serie negativa fatta di sei sconfitte consecutive. Una trasferta questa torinese più insidiosa di quello che la classifica lasci immaginare ma che il Piacenza potrà stavolta affrontare con piglio vincente alla luce della novità Zambelli. All’
andata fu pareggio ma stavolta Bertonazzi e compagni cercano qualcosa di più.
LE ALTRE PARTITE: Ponte di Piave-Redipuglia, Senago-Rovigo, Cagliari-Bollate e Codogno-Novara.
CLASSIFICA: Senago 833 ( 18-15-3), Codogno 750 (20-15-5), Bollate 700 (20-14- 6), Rovigo 667 (18-12-6), Ponte di Piave 550 (20-11-9), REBECCHI CARIPARMA 454 (22-10-12), Redipuglia 450 (20-9-11), Juve 98 Torino 400 (20-8-12), Novara 136
(22 (3-19), Cagliari 062 (16-1-15).
SERIE C: la seconda squadra Rebecchi gioca domani in trasferta a Modena
GIOVANILI: domattina (ore 11) al campo di via Ottolenghi Rebecchi-Sala Baganza per la categoria Allievi under14.

blank
Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank