Consiglio Comunale, tassa rifiuti e Pertite al centro del dibattito

Si è tornati a parlare del parco della Pertite oggi durante il consiglio comunale di palazzo Mercanti quando il consigliere di Gruppo misto Bruno Galvani ha duramente bacchettato il sindaco Roberto Reggi per aver “delegittimato” queste le sue parole, il comitato del parco della Pertite.

Non più tardi dello scorso weekend il primo cittadino aveva infatti risposto con un comunicato alle richieste del comitato di fare della Pertite un’area tutta dedicata a verde, definendo gli esponenti del comitato come “sedicenti tali” e screditando l’attività del gruppo di cittadini. Galvani ha dunque preso con vigore le difese del comitato. Non solo. Dopo una dibattuta seduta, l’assemblea ha infatti votato il ritorno della tassa per i rifiuti: sino ad ora, infatti, la natura di questo servizio era tariffaria ed il pagamento dell’Iva veniva rimborsato direttamente dallo Stato. Un provvedimento del Governo, però, ha cambiato la natura del servizio rendendolo tributario e, secondo la tesi del sindaco Roberto Reggi, aumentando il pagamento del 10% secco agli imprenditori, senza la possibilità di scaricare l’Iva. Il primo cittadino, con questo provvedimento, cerca quindi di rimanere fuori dal meccanismo del rimborso dell’Iva accusando il Governo di non dare una mano ai Comuni mettendoli in mezzo, queste le sue parole, ad una operazione che non li compete. Diversa, invece, la posizione del Pdl che ritiene questo intervento affrettato e estremamente dannoso per i cittadini.