Fondi frane, a Ziano i 50 mila euro vanno a Cà del Travino e Luzzano

Il pacchetto dei fondi per le frane, recentemente “sbloccato” da Bologna, fa sentire i suoi effetti. Con i 50mila euro in arrivo il comune di Ziano ha indicato come priorità i dissesti di Cà del Travino e Luzzano. Nel primo caso si tratta di una striscia d’asfalto nel territorio di Montalbo da un anno a questa parte “scavata” dall’acqua, che ha prodotto anche la rottura delle condotte dei canali sottostanti. Gli operai da lunedì scorso sono al lavoro per ricollocare due nuovi tubi per far defluire l’acqua e ripristinare il manto sovrastante. Sei i mezzi impiegati: 3 escavatori, pale a ruota e cingolate ed enormi camion per il trasporto di terra e ghiaia.

Prossimo stralcio a Luzzano, dove gli operai effettueranno presto palificazioni sotto strada.

«Per prima cosa – spiega il sindaco Manuel Ghilardelli, questa mattina sul posto – abbiamo provveduto a mettere in sicurezza le strade, ora grazie ai fondi abbiamo potuto ripristinare la normalità in aree che hanno subito danni ingenti. Ma per la copertura totale dei lavori e per mettere mano radicalmente alla situazione e prevenire i disastri servono nuove fonti di finanziamento. Un piccolo comune come il nostro da solo non ce la può fare. Per il completamento degli stralci dei lavori di Luzzano abbiamo già chiesto risorse. L’auspicio è che arrivino in poco tempo».