Rinnovo del contratto per i 300 operatori di Unicoop

Rinnovato il contratto aziendale di Unicoop, la cooperativa sociale piacentina nella quale lavorano oltre 300 operatori in servizi agli anziani e alla prima infanzia.

La preparazione del testo dell’accordo è stata coordinata dalla responsabile risorse umane di Unicoop Alessandra Materassi.

Sottoscritto dal direttore Stefano Borotti, dai rappresentanti di CGIL, CISL e UIL Gaetano Bonetti, Guglielmo Gobbi, Alessandro Dosi, Gianmaria Pighi e dal direttore di Confcooperative Rinaldo Onesti, l’integrativo prevede 13 condizioni di miglior favore rispetto ai contratti di lavoro nazionale e provinciale. 25% di maggiorazione sul lavoro festivo, indennità del 10% per le figure jolly, maggiorazione della quota annua di retribuzione prevista dal contratto provinciale, rimborsi telefonici e indennità pasti sono alcuni dei punti del documento.

Il contratto integrativo aziendale vuole essere un contributo alla politica che Unicoop persegue nella gestione del personale, ossia di forte fidelizzazione e benessere professionale.

“Per la qualità dei servizi e la soddisfazione degli utenti e delle loro famiglie – dichiara Stefano Borotti – è decisivo l’apporto e l’esperienza degli operatori “.

I sindacati esprimono la propria soddisfazione in virtù dei miglioramenti a favore dei lavoratori e auspicano la diffusione di questo modello contrattuale anche in altre realtà cooperative del territorio.