Inti – Illimani e Modena City Ramblers per salvare Mina

Il canto popolare ritorna sotto la chioma della Grande Quercia: ospiti di Mina, questa volta, saranno gli Inti-Illimani, che insieme ai Modena City Ramblers dedicheranno un concerto gratuito a tutti coloro che vorranno aderire all’iniziativa. Continua la mobilitazione per tutelare le bellezze della natura e del territorio coinvolto nella realizzazione del Terzo Ponte, il raccordo autostradale che dovrebbe collegare Castelvetro Piacentino a Cavatigozzi Spinadesco (CR).
“El canto del pueblo no lo calla el exilio” (L’esilio non zittisce la voce del popolo) è il canto degli Inti-Illimani che sotto la grande Quercia suoneranno in acustica, insieme ai Modena City Ramblers, per la libertà e per lanciare il loro messaggio di solidarietà nei confronti di Mina. “Abbiamo conosciuto la storia di Mina, la Nonna di tutte le querce padane, attraverso il social network Facebook e abbiamo pensato di aderire a questo simbolo perchè crediamo nei diritti del popolo e nella bellezza della natura, che non deve mai essere umiliata o ingabbiata. I disastri ambientali che stanno caratterizzando questo millennio – sottolineano i musicisti- sono il frutto di scelte avventate dell’uomo. Con la nostra musica vogliamo cantare al mondo intero la bellezza della terra e i valori della tolleranza e dell’integrazione.” Lo storico gruppo vocale-strumentale cileno degli Inti-Illimani® si presenta così nel tour 2010, dal 14 luglio al 2 agosto, che toccherà alcune piazze italiane, in questa tappa decisamente straordinaria.
I Modena City Ramblers, che già conoscono Nonna Quercia, accompagneranno gli Inti-Illimani in questo appuntamento per affermare, ancora una volta, che L'”Onda Libera” raggiungerà chiunque voglia battersi per i diritti della gente. La musica diventa così messaggero di storia, di serenità e di contatto con il popolo.
Questo appuntamento rappresenta una delle tante iniziative nate attorno a Nonna Quercia, l’ambasciatrice della salvaguardia del territorio e dell’ambiente Padano. Un movimento, quello di “Salviamo Mina”, che e’ diventato un vero e proprio fenomeno scoppiato in tutta Italia e che ha trovato numerosi sostenitori pronti a difendere la natura, grazie anche alla conduttrice e giornalista Tessa Gelisio, che per prima ha lanciato l’iniziativa “Sleeping help Nature”.
Info:
Ingresso libero.
Nonna Quercia è in zona Oppiazzi di Castelvetro Piacentino (PC), dietro il Bennet o a 1 km dal casello A21 di Castelvetro.
Mina, la saggia del territorio, invita tutti a firmare la petizione sul sito www.salviamononnaquercia.com
Facebook: “salviamo nonna quercia”.