\”Non farti male con il gioco\”, campagna per i giocatori d\’azzardo.

“Non farti male con il gioco”: il Comune di Fiorenzuola ricorda

i rischi legati al gioco d’azzardo

E’ in distribuzione in questi giorni in tutte le sale giochi e negli esercizi commerciali dotati di macchinette slot-machine del capoluogo della Val d’Arda un avviso redatto dal Comune di Fiorenzuola. “Non farti male con il gioco” recita l’avviso, ricordando come il gioco d’azzardo possa trasformarsi in una patologia, con conseguenze economiche e sociali spesso pesanti per le famiglie dei giocatori d’azzardo.

Nello stesso avviso è indicato il numero di telefono (0523/832841) dell’equipe Gioco d’Azzardo Patologico del Sert, presso l’ex ospedale di Cortemaggiore, dove è possibile avere consulenza e aiuto.

La dipendenza da gioco d’azzardo rischia di essere la malattia emergente del nostro millennio: il gioco d’azzardo patologico e compulsivo rischia di diventare la nuova tossicodipendenza senza droga, con lo “sballo” costituito proprio dalla ritualità, dalla sequenza dei comportamenti che ruotano intorno al gioco.

“Nei giorni scorsi – puntualizza Giovanni Compiani, sindaco di Fiorenzuola – la nostra Amministrazione comunale ha emesso un’ordinanza che regola gli orari di apertura delle sale giochi, chi può frequentarle e le attività consentite in questi esercizi. Ma non ci siamo voluti fermare a questo: stiamo infatti distribuendo a tutte le sale giochi e agli esercizi commerciali dotati di slot-machine un avviso che sarà obbligatorio esporre. Un avviso che mette in guardia dai rischi legati al gioco d’azzardo, che crea dipendenza e può avere costi sociali pesantissimi: il vizio del gioco d’azzardo rappresenta una vera e propria patologia psicologia, che ha portato tante persone a rovinarsi e a perdere tutto, dai soldi alle relazioni sociali alla famiglia. Come Amministrazione comunale ci siamo sentiti in dovere di prevenire questi rischi”.