Guerra ai fumatori, ecco i posaceneri sopra i cassonetti

blank

Guerra ai fumatori da parte del Comune e di Enìa. In questi giorni sono in via di installazione in centro città 130 posaceneri attaccati ai cestini dell’immondizia. L’iniziativa intende combattere il malcostume di chi è solito gettare a terra mozziconi di sigaretta. Se l’esperimento funzionerà, il progetto verrà esteso in altre zone di Piacenza. Un investimento da parte di Enìa di diverse migliaia di euro. 

blank

Radio Sound blank blank blank

Vie interessate:

In fase iniziale saranno interessate le seguenti vie e piazze:

Corso Vittorio Emanuele (da Stradone Farnese a Piazza Cavalli), Piazza Cavalli, Via Cavour, Largo Sant’Ilario, Via San Donnino, Via Savini, Via Sopramuro, Via XX Settembre, Piazza Duomo, Via Chiapponi, Via Sant’Antonino, Via Verdi, Via Garibaldi, Piazza Borgo, Via Calzolai e Via Illica.

Caratteristiche dei posacenere installati:

I posacenere sono realizzati in lamiera di acciaio verniciata dello stesso colore dei cestini portarifiuti e riportano una serigrafia che richiama l’utilizzo dello strumento.

Il contenitore interno, asportabile attraverso l’apertura del guscio esterne mediante chiave, ha una capacità di 1 litro.

Frequenza di svuotamento:

I posacenere verranno svuotati con frequenza giornaliera in concomitanza con lo svuotamento dei cestini portarifiuti.

LE SANZIONI PREVISTE

L’articolo 15, lettera f) del Codice della Strada (con modifica in vigore dal 13 agosto 2010), prevede una sanzione di 23 euro per chi abbandona o deposita rifiuti sulla strada e sulle sue pertinenze .

La lettera f) bis del nuovo articolo 15 del Codice della Strada prevede invece una sanzione di Euro 100 per chi getta rifiuti da un veicolo in sosta o in movimento (è il caso di chi svuota il posacenere dell’auto sulla strada)

Entrambe le norme dell’articolo 15 mirano a tutelare la strada come luogo pubblico, mentre vi è una norma locale, il Regolamento Ato, che ha l’obiettivo di tutelare l’ambiente attraverso la corretta gestione dei rifiuti.

Il Regolamento Ato all’art. 42 prevede una sanzione di euro 51,64 per coloro che su aree, strade, spazi pubblici e a uso pubblico (ad esempio la Galleria della Borsa) abbandonano e gettano rifiuti di qualsiasi tipo e quantità, omettendo di utilizzare gli appositi contenitori.

Le due norme non sono concorrenti, ma si possono applicare entrambe poichè mirano a tutelare due distinti interessi: la tutela del suolo pubblico e al decoro della strada e alla corretta gestione dei rifiuti.

L’articolo 42 del regolamento Ato è stato applicato diverse volte nel corso dell’ultimo anno, in particolare nelle zone del centro storico, come via Romagnosi e S.Ilario.

Con questi ulteriori strumenti e con la predisposizione di appositi contenitori per il conferimento dei mozziconi di sigarette, l’attività di controllo verrà ulteriormente implementata.

Investimento complessivo:

Il costo complessivo della fase sperimentale ammonta a circa 12.000 euro.

 

Qui di seguito l’intervista al direttore operativo di Iren Emilia Eugenio Bertolini.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank blank