Fiorenzuola e Chiaravalle festeggiano San Bernardo

“Insieme a San Bernardo” per tre giorni, dal 20 al 22 agosto 2010. Il Comune di Fiorenzuola, in collaborazione con la parrocchia San Fiorenzo, l’abbazia cistercense di Chiaravalle della Colomba, il Comune di Alseno, l’associazione Terre Traverse e il centro culturale Manfredini di Chiaravalle, dedicano al loro compatrono un intenso programma di eventi, presentati martedì 17 agosto nella Sala dell’Orologio del Comune di Fiorenzuola dal sindaco di Fiorenzuola Giovanni Compiani, dall’assessore alla Cultura Nicoletta Barbieri, dal sindaco di Alseno Rosario Milano, da don Gianni Vincini, parroco di Fiorenzuola, da padre Amedeo Parente, priore di Chiaravalle della Colomba, da Gianpietro Bisagni, presidente dell’associazione Terre Traverse e da Marco Cremona, a rappresentare il centro culturale Manfredini.

“Nella figura di San Bernardo – ha osservato il sindaco Compiani – ritroviamo quei valori storici, culturali e tradizionali che hanno contribuito a fare dei cittadini di Fiorenzuola una comunità. La tradizione può inoltre apportare un impulso agli aspetti turistici del nostro territorio. Entrando nel merito degli appuntamenti, vorrei porre l’accento da un lato sull’accoglienza ufficiale che riserveremo alle reliquie di San Bernardo e dall’altro sui connotati popolari che intendiamo conferire agli appuntamenti del sabato mattina, con la rievocazione del mercato del pollame di fronte al municipio e il concerto del Coro Folk. A questo punto anche le amministrazione future di Fiorenzuola non potranno più ignorare la Festa di San Bernardo che, l’anno scorso, abbiamo deciso di riprendere”.

Nicoletta Barbieri ha posto l’accento sulla sinergia tra i comuni, le parrocchie e le associazioni che hanno promosso l’evento: “Alla base c’è stato un grande lavoro, nel quale tutti hanno recitato la loro parte. La Festa di San Bernardo è il degno seguito degli aventi legati alla valorizzazione del tratto di via Francigena compreso tra Fiorenzuola e Chiaravalle che abbiamo allestito già da un paio di anni. Nei tre giorni dei festeggiamenti verranno affrontati gli aspetti religiosi, culturali, storici ed enogastronomici che possono contribuire alla promozione della via Francigena”.

Rosario Milano, sindaco di Alseno, ha ringraziato il Comune di Fiorenzuola per il coinvolgimento nella tre giorni dedicata a San Bernardo: “Questo appuntamento non potrà che rinsaldare i legami di profonda amicizia che legano Alseno a Fiorenzuola. Il mio grazie va anche alle associazioni coinvolte nei festeggiamenti, a don Gianni Vincini e a don Amedeo, che in tutti questi anni, dedicando anima e corpo alla valorizzazione dell’abbazia di Chiaravalle, ha rappresentato come meglio non si potrebbe l’autentico spirito di San Bernardo”.

Don Gianni Vincini ha parlato di San Bernardo, citato da Dante nella Divina Commedia, come di un “gigante” della storia della Chiesa: “A questa figura sono legati i valori del pellegrinaggio, del cammino come metafora della vita. La festa che Fiorenzuola e Alseno gli dedicano rappresentano il riconoscimento di quello che San Bernardo ha saputo costruire nel corso della sua vita”.

Ma San Bernardo, come ha ricordato padre Amedeo Parente, è soprattutto l’emblema delle opere di bonifica che hanno decretato l’affermazione nella storia dei monaci cistercensi.

E mentre Gianpietro Bisagni si è complimentato con gli organizzatori per il programma allestito, ricordando il profondo legame tra l’associazione Terre Traverse e l’abbazia di Chiaravalle, Marco Cremona del Centro Manfredini, ha garantito la piena collaborazione del sodalizio alla Festa di San Bernardo di quest’anno e anche di quelle che verranno.

Il programma

Il programma prenderà il via venerdì 20 agosto, alle 18, con la santa messa alla parrocchia Scalabrini di Fiorenzuola, officiata da don Gianni Vincini. Alle 20,30 di venerdì il corteo ufficiale accompagnerà le reliquie di San Bernardo dalla collegiata di Fiorenzuola all’auditorium San Givanni, dove, per tutta la giornata di sabato, vegliate da una delegazione di Templari, resteranno in esposizione; alle 21, nel chiostro del municipio di Fiorenzuola (ex abbazia del convento), il programma prevede “Letture e Concerto di Musica Sacra”; al termine del concerto è prevista una degustazione di prodotti dei Monaci Cistercensi di Chiaravalle della Colomba.

Il tema “San Bernardo: tra prodotti della terra e canti popolari” farà da filo conduttore alla giornata di sabato 21 agosto. Dalle 9, presso l’auditorium San Giovanni di Fiorenzuola (ex chiesa del convento), sarà possibile visitare la reliquia di San Bernardo.

Alle 10,30, di fronte all’ex convento San Giovanni (l’attuale municipio), si terrà la rievocazione del Mercato del pollame, accompagnato dalla degustazione di vini della cantina Casa Bella di Castell’Arquato. Alle 11, nel chiostro dell’ex convento San Giovanni, spazio all’esibizione musicale del Coro Folk di Fiorenzuola. Il programma di sabato proseguirà alle 18 all’abbazia di Chiaravalle della Colomba, con il convegno “La “riforma” di San Bernardo: Abbazie, Templari e Cistercensi”, con gli interventi di Simonetta Cerrini e Valeria Poli.

L’incontro è un omaggio alla figura di San Bernardo (Fontaine-lès-Dijon, 1090 – Ville-sous-la-Ferté, 20 agosto 1153), religioso, abate e teologo francese, fondatore della celebre abbazia di Clairvaux e di altri monasteri tra cui l’Abbazia di Chiaravalle della Colomba. Le studiose che interverranno, Simonetta Cerrini e Valeria Poli, riprenderanno, ampliandoli, i temi trattati quindici anni fa con il primo convegno di studi dedicato alla Via Francigena e all’Ordine dei Templari dal titolo “L’Europa in cammino” (Alseno, Abbazia di Chiaravalle della Colomba, 24 giugno-1° luglio 1995) organizzato con la collaborazione del Comune di Alseno. Alle 19,30, sempre presso l’abbazia di Chiaravalle, si terrà l’aperitivo di San Bernardo, mentre dalle 20 l’Agriturismo Battibue (è gradita la prenotazione direttamente all’Azienda – Agriturismo Battibue tel. 0523/942314 – Fiorenzuola d’Arda) ospiterà l’evento “A cena con San Bernardo”: una suggestiva cena a base di piatti tipici con i prodotti delle terre bonificate dai monaci cistercensi. La serata si chiuderà alle 21, nell’aia dell’Agriturismo Battibue, con il concerto “Il Melodramma ballabile”. Condurranno la serata Arturo Stalteri (conduttore del Terzo Anello – Radiorai Tre) e Orfeo Bossini (musicista) con la partecipazione de I Violini di Santa Vittoria (a cura dell’Associazione Sheherazade). Domenica 22 agosto, alle 16.00, il programma inizierà con il “Pellegrinaggio per incontrare Bernardus Claravallensis”: da Piazza Molinari, a Fiorenzuola d’Arda, i pellegrini si trasferiranno a piedi a Chiaravalle della Colomba per partecipare alla celebrazione del santo patrono; sono previste due soste: all’Agriturismo Battibue, dove i pellegrini potranno ristorarsi, e all’azienda Agricola Mascudiera, dove sarà possibile visitare la mostra otografica “I crocefissi”, a cura di Marco Storti. Alle 18, presso l’abbazia di Chiaravalle, il vescovo di Piacenza mons. Gianni Ambrosio officerà la santa messa dedicata a San Bernardo. A seguire la tradizionale Festa di San Bernardo, organizzata dalla Parrocchia Santa Maria Assunta e dalla Pro Loco di Chiaravalle, con la processione (è prevista la partecipazione dei Templari) e la cena nel cortile dell’abbazia. Per il rientro entrerà in funzione, ogni venti minuti, un servizio di bus navetta per Fiorenzuola.