Rissa con bottiglie, giudizio immediato per due equadoriani

blank

Giudizio immediato per i due giovani ecuadoriani che lo scorso 14 giugno in un appartamento tra viale Dante e via Da Pordenone ferirono gravemente un connazionale di 27 anni a colpi di bottiglie rotte, tanto da farlo ricoverare in fin di vita all’ospedale. I due imputati, che attualmente si trovano ancora in regime di custodia cautelare in carcere alle Novate, dovranno rispondere di lesioni gravissime, e hanno rispettivamente 19 e 25 anni e sono entrambi residenti a Piacenza. Il sostituto procuratore Michela Versini, al termine delle indagini condotte dalla squadra mobile, ha quindi chiesto al gip il giudizio immediato per i due, che erano stati arrestati la sera stessa dalla polizia dopo aver ferito l’amico per questioni di gelosia.

blank

Radio Sound blank blank blank
Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank blank