Milanese ritrovato con le \”mani in pianta\” nel piacentino

Importante operazione antidroga da parte dei carabinieri della compagnia di Bobbio. Un ragazzo milanese di 20 anni, che possedeva pero una seconda casa dei genitori a Farini, è stato arrestato per coltivazione ai fini di spaccio. Poco fuori dal centro abitato del paese, in prossimità del bosco in località Costa, è stata infatti trovata una vera e propria serra, costruita con cura dal giovane. 30 le piante di Marjiuana sequestrate, alcune alte oltre i 2 metri. L’indagine è partita dopo che i carabinieri di Farini, in un normale controllo per i boschi della zona, avevano trovato alcune piante sospette ed è quindi partito l’appostamento. 48 ore dopo è arrivato il milanese che, armato di acqua e fertilizzanti, è stato colto sul fatto ed è stato quindi arrestato. Dopo la convalida, il Pm Michela Versini, ha disposto la scarcerazione, visto che il giovane ha dichiarato l’uso personale delle piante ed era incensurato. Ora il giovane dovrà rispondere dell’accusa di coltivazione ai fini di spaccio e sarà difeso dall’avvocato Andrea Moro Visconti.