Musica e grande letteratura nel cortile della Rocca di Borgonovo

“Noi leggevamo un giorno per diletto”, uno spettacolo che sa unire le più belle pagine della letteratura di tutti i tempi, già rappresentato in diversi Comuni del Piemonte e della Lombardia e sabato 28 agosto approderà anche a Borgonovo, alle 21 nello scenografico cortile della Rocca Municipale.

Brani di Dante, Pavese, Alda Merini, Shakespeare, Buzzati, Ungaretti, Leopardi, Dostoevskij, ma anche Gaber e Trilussa, si alterneranno in un crescendo di emozioni, passione e divertimento, intramezzato dal suono dolce e melodioso dell’arpa.

Interpreti della serata saranno Mino Manni e Silvia Siravo accompagnati dall’arpista borgonovese Raffaella Bianchini.

Manni, nato a Piacenza nel 1969, ha già alle spalle una lunghissima carriera che dal 1991 lo vede impegnato nel teatro, dove ha recitato a fianco di Kim Rossi Stuart, Michele Placido e Alessandro Preziosi, nella pubblicità, nel cinema (è stato diretto, tra gli altri, da Dario Argento) e nella TV dove ha avuto parti nelle più conosciute fiction da “Casa Vianello” a “Cameracafè”, da “Distretto di polizia” a “Carabinieri”, da “Ris” a “Medicina generale”.

Silvia Siravo, invece, si è Diplomata all’Accademia d’Arte Drammatica di Roma e ha già fatto diverse importanti esperienze in teatro dove ha recitato con Alessandro Preziosi, Michele Placido e Luca de Filippo. Ha anche fatto parte dello staff di “Domenica In” a fianco di Pippo Baudo.

Raffaella Bianchini, infine, si è diplomata in arpa al Conservatorio di Musica “G. Nicolini” di Piacenza, ha partecipato alle Master Classes di validi arpisti e si è esibita in varie manifestazioni culturali in Italia e all’estero. Ha inoltre collaborato con l’Orchestra da Camera e con il “Lively Brass Ensamble”di Piacenza, con l’Orchestra Filarmonica di Valseriana (BG), con “I Filarmonici”e l’orchestra “New Ensamble”di Bologna. Nel ’98 ha costituito un Duo d’Arpe che si è esibito in numerosi concerti e che, durante il corso di perfezionamento nell’ambito di “Ottocento Festival” di Saludecio (RN), ha ricevuto una borsa di studio per i migliori esecutori. Inoltre dal 2003 collabora con un flautista esibendosi per importanti associazioni e rassegne.

“Per l’occasione – commenta l’Assessore Matteo Lunni – il cortile interno della Rocca, con il suo scalone imitazione di quello presente nella reggia di Capodimonte, sarà l’ambientazione ideale per uno spettacolo di alto valore artistico”.