Confinato in casa un minorenne sorpreso a rubare telefonini

I carabinieri di Rivergaro al comando del maresciallo Roberto Guasco hanno notificato un provvedimento cautelare al 17enne marocchino che intorno alla metà di luglio era stato sorpreso a rubare telefoni cellulari e portafogli al River Park. IL tribunale dei minori di Bologna, dati i suoi precedenti nonostante la giovanissima età, ha infatti firmato a suo carico un obbligo di permanenza in abitazione, insomma un provvedimento molto simile agli arresti domiciliari.