Consiglio provinciale e le politiche dirette ai minori, a palazzo Mercanti

Nell’ultimo triennio la questura di Piacenza ha inoltrato al Tribunale dei minorenni circa 300 rapporti relativi a minori che vivono situazioni di disagio sociale, familiare o relativi ad extracomunitari privi di figure parentali di riferimento nel nostro paese. E’ il dato analizzato oggi dal capo di gabinetto della questura di Piacenza Girolamo Lacquaniti presente alla seduta del consiglio provinciale dedicata alla tutela dei minori  nella giornata in cui si celebra la firma della convenzione per i diritti dei bambini. Secondo Lacquaniti è fondamentale un’attività di prevenzione nell’ambiente frequentato dai giovani.Dibattito acceso in Consiglio Comunale riguardo al regolamento chiesto dal sulpm all’amministrazione. Pesanti le accuse nei confronti dell’amministrazione da parte della minoranza, ci sono seri disagi sofferti dagli agenti della polizia municipale  non presi in considerazione.  Polemiche montate ad arte in vista della campagna elettorale, ha replicato il primo cittadino Roberto Reggi. Da segnalare la posizione fuori dal coro del consigliere forzista Sandro Ballerini che ha in parte difeso le scelte fatte dalla giunta Reggi ridimensionando il problema, tra i più critici invece Marco Tassi, capogruppo di An.

blank
Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank