Tentato omicidio. 60enne piacentino aggredisce la compagna

E’ di tentato omicidio l’accusa con la quale è stato fermato dai carabinieri un 60enne originario di Sarmato, ma residente alle periferia di Castelsangiovanni, che questa notte ha aggredito la compagna, una 40enne originaria di Roma, che ora si trova ricoverata nel reparto di Rianimazione dell’ospedale di Piacenza. L’uomo questa notte intorno alle 3, forse al culmine di una lite degenerata anche a causa dell’alcol, l’avrebbe aggredita con un oggetto appuntito e affilato, forse un coltello da cucine se non addirittura un forcone da fienile. Ma sarebbe stato poi lo stesso 60enne a chiamare l’ambulanza del 118 che l’ha portata prima in ospedale a Castello, e poi subito dopo d’urgenza in rianimazione a Piacenza dove ora versa in condizioni critiche. L’uomo è stato raggiunto poco dopo nella sua abitazione dai carabinieri del Nucleo radiomobile di Piacenza che lo hanno portato in caserma. Molto probabilmente nelle prossime ore, sentito il parere del magistrato di turno, l’uomo verrà accompagnato in carcere.

AGGIORNAMENTO. Sono leggermente migliorate le condizioni della donna di 40 anni che ieri sera è rimasta ferita, pare dopo essere stata aggredita dal compagno – un piacentino di 60 anni con qualche piccolo precedente penale – al culmine di una lite. La donna ha riportato una profonda ferita alla schiena che ha raggiunto il polmone, tanto da rendere necessario il trasporto d’urgenza in ospedale a Piacenza. Attualmente si trova ricoverata in chirurgia, ma sembra che le sue condizioni  siano migliorate e che l’emergenza sia parzialmente rientrata. Resta invece in stato di fermo come indiziato di reato il 60enne che è stato fermato subito dopo dai carabinieri del nucleo Radiomobile di Piacenza.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank