La piacentina Paola De Micheli all\’assemblea nazionale del Pd a Varese

“La sfida del Partito Democratico parte dal cuore del settentrione, terra d’elezione della Lega Nord, per proporre temi e proposte concrete e confinare in secondo piano le sterili polemiche di questi giorni”. Presenta così, la parlamentare piacentina del Pd Paola De Micheli, l’appuntamento di oggi e domani a Varese, l’assemblea nazionale del partito che la vedrà in prima linea per illustrare il manifesto dedicato alla piccola e media impresa. “Il coraggio del Pd – spiega la De Micheli – è stato quello di partire dal Nord e da uno dei territori dove le contraddizioni interne al Carroccio sono esplose: in quella Varese a pochi chilometri dall’aeroporto di Malpensa, simbolo del fallimento dell’idea di federalismo portata avanti dalla Lega”. “L’assemblea nazionale è una grande prova – prosegue – di democrazia per il nostro partito e l’occasione per portare all’attenzione dell’opinione pubblica una serie di proposte concrete in tema di Fisco, scuola, immigrazione, mobilità e naturalmente piccole e medie imprese”. A Varese parteciperanno circa 1200 delegati, compresi quelli provenienti da Piacenza e questa sera Paola De Micheli, in qualità di responsabile nazionale per la piccola e media impresa coordinerà il gruppo di lavoro dedicato, mentre domattina dalle 10 e 30 curerà la presentazione del manifesto. “Le nostre proposte prendono le mosse dai problemi concrete delle imprese – fa notare la parlamentare piacentina – e intendono offrire una reale prospettiva di crescita, anche per colmare il vuoto dell’assenza di una politica economica da parte del governo. Con due parole d’ordine: innovazione e internazionalizzazione. Occorre promuovere la riconversione di tutte le risorse a fondo perduto, nazionali e regionali, in crediti d’imposta automatici per la ricerca e lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e servizi, e per l’internazionalizzazione”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank