Africa Mission impegnata per dare un futuro ai bambini di strada

È stato completato in questi giorni il reinserimento nelle famiglie d’origine degli ex bambini di strada ugandesi di cui si è occupata nelle ultime settimane Africa Mission – Cooperazione e Sviluppo, insieme alla parrocchia di Iriiri, in Uganda. Si tratta di 86 ex bambini di strada raccolti dalla polizia nella capitale Kampala, dove i piccoli erano finiti a mendicare per sfuggire alla vita di stenti e alla povertà della loro regione di provenienza, il Karamoja.

Di questi giovanissimi Karimojong, di età compresa tra i 2 e i 12 anni, la maggior parte dei quali molto piccoli, la Ong piacentina si sta prendendo cura attraverso un progetto di protezione dell’infanzia vulnerabile grazie al quale vengono garantiti una prima accoglienza psico-sociale, cure mediche di base e il diritto al cibo.

Già alla fine di settembre (come era stato già comunicato alla stampa), 27 di questi 86 ex bambini di strada erano stati ricongiunti con le loro famiglie. Ora l’intervento di reinserimento è stato completato. Tutti i piccoli Karimojong accolti a Iriiri sono ritornati infatti a casa, ad eccezione di 7 bambini, dei quali non è ancora stata trovata la famiglia di origine e che vengono ospitati dalle suore di Madre Teresa di Moroto, che Africa Mission – Cooperazione e Sviluppo si è impegnata a sostenere con derrate alimentari, acqua, materassi, coperte e tutto l’indispensabile per l’accoglienza, compreso il supporto finanziario per il pagamento di operatrici sociali.

Nel frattempo, continua da parte della Ong piacentina, l’attività di monitoraggio delle condizioni di salute e delle necessità dei bambini che hanno già ritrovato le loro famiglie. Mentre il World Food Programme, il programma alimentare delle Nazioni Unite, si è impegnato a fornire cibo alle famiglie dei bambini, con la speranza che i piccoli non tornino nuovamente a mendicare a Kampala.

Ora, l’obiettivo di Africa Mission – Cooperazione e Sviluppo è quello di riuscire a inserire i bambini anche a scuola, al fine di evitare il loro ritorno alla vita di strada. E per portare avanti questo progetto, l’Ong è alla ricerca di collaborazioni con anche altre istituzioni operanti in Uganda. Quello della mancanza di qualsiasi forma di educazione, e quindi di prospettive per il futuro, infatti, è un ulteriore problema che va ad aggiungersi ai gravi rischi con cui già si confrontano quotidianamente i bambini di strada a Kampala: la fame, l’assenza di cure, l’inquinamento, gli incidenti, i soprusi.

Africa Mission – Cooperazione e Sviluppo fa un appello a tutti coloro che vogliano unirsi all’impegno di garantire i diritti di base e un futuro migliore a questi bambini, contribuendo alla campagna di raccolta fondi per assicurare loro cibo, cure, assistenza, ma anche la possibilità di frequentare la scuola. Per informazioni, contattare la segreteria della Ong, in Strada ai Dossi di le Mose 5/7 a Piacenza, tel. 0523.499424.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank