Canottieri Ongina senza freni: 3-0 al Cus Pisa

CANOTTIERI ONGINA-CUS PISA 3-0

(25-18; 25-18; 25-20)

CANOTTIERI ONGINA: Codeluppi 9, Azzarà 2, Boniotti 20, Tencati 15, Bozzoni 9, Festa 2, Butturini (L). N.e.: Fiorentini, Premoli, Pastorelli, Lucotti, Merli, Ferraguti. All.: Bruni

CUS PISA: Corrias 3, Castelli 8, Masini 5, Piccinetti 10, Guiggi 3, Montemurro 2, Falaschi (L), De Prato 2, Croatti, Lumini 4. N.e.: Cilurzo. All.: Lazzeroni

Tre punti e bel gioco. Non poteva chiedere di più la Canottieri Ongina dal debutto casalingo, bagnato da una rotonda vittoria contro il Cus Pisa che si abbina così al successo sempre per 3-0 ottenuto alla prima giornata a Fucecchio prima del turno di sosta. Contro un avversario probante e dotato di ottime individualità, i ragazzi di Bruni hanno dimostrato di aver preparato bene la partita; i frutti si sono visti soprattutto in battuta (pur con qualche errore di troppo) e a muro, fondamentale che ha tagliato le gambe ai pisani soprattutto nei primi due set. Anche in attacco, i monticellesi hanno saputo far costantemente meglio dell’avversario, potendo contare sull’ottima regia di Festa e le prove maiuscole di Boniotti (20 punti) e Tencati (15 punti), ben spalleggiati da Codeluppi e Bozzoni.

L’ottima verve dei piacentini si è vista già nel primo set, dove scelte precise a muro hanno fruttato anche punti diretti: sul 16-13 Tencati ferma l’evanescente opposto Montemurro (poi cambiato con De Prato), mentre a mettere al sicuro il parziale ci pensa un Boniotti incontenibile (contrattacco e block sul 20-17); Pisa è alle corde e cede 25-18 con un attacco out di Piccinetti. La musica non cambia nel secondo parziale, dove la Canottieri continua a servire bene e può far leva sottorete su un grande Bozzoni, protagonista per il 16-11 del secondo tempo tecnico. L’attacco dell’Ongina gira a gonfie vele (61 per cento), con Festa che trova risposte positive da tutti i suoi attaccanti e così arriva il secondo 25-18 tra gli applausi del pubblico.

A questo punto, il Pisa cerca di reagire facendo leva sul proprio muro, fino a quel momento inesistente e che inizia a limitare le giocate piacentine (8-4). Nonostante questo, la Canottieri rimane aggrappata al match e con una buona positività in palla alta non fa scappare il Cus; il sorpasso arriva sul turno in battuta di Bozzoni, che permette ai padroni di casa di passare dal 14-11 ospite al 15-14. I toscani ci mettono del loro sbagliando tanto in attacco (sette gli errori nel terzo parziale) e la Canottieri ne approfitta, mettendo la freccia con i due ace consecutivi di Boniotti (23-19) e per chiudere con un diagonale vincente di Tencati.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank