Ritorna martedì \”Infoday\” con i progetti di cooperazione

blank

Si terrà martedì prossimo a partire dalle ore 9,30, nella sala del Consiglio provinciale un nuovo appuntamento con “Infoday” dedicato ai programmi di cooperazione interregionale e e transnazionale, programmi rivolti a enti pubblici, organismi di diritto pubblico (soggetti pubblici equivalenti), Agenzie di sviluppo regionale, Università, Centri di ricerca e Istituti di formazione superiore, Parchi Scientifici e Tecnologici, Incubatori d Impresa, Centri per l Innovazione, Organizzazioni di rappresentanza e supporto alle imprese (PMI), Agenzie di protezione dell’ambiente, soggetti del terzo settore e le organizzazioni di volontariato

blank

Radio Sound blank blank blank

(soggetti ammissibili in qualità di partner nei progetti SEE), camere commercio, ONG e le associazioni dei consumatori – purché dotate di personalità giuridica – possono partecipare in qualità di partner nei progetti, Agenzie di sviluppo e formazione in qualità di partner, il primo, mentre il secondo Programma è rivolto a Agenzie di sviluppo regionale, Università, Centri di ricerca e Istituti di formazione superiore, Parchi Scientifici e Tecnologici, Incubatori d Impresa, Centri per l Innovazione, Organizzazioni di rappresentanza e supporto alle imprese (PMI), Agenzie di protezione dell’ambiente, Protezione civile, Autorità per il Trasporto Pubblico, Enti di protezione del patrimonio culturale e del paesaggio, Enti per il Turismo. Il programma di cooperazione interregionale ha come obiettivo migliorare, attraverso la cooperazione interregionale, l’efficacia delle politiche di sviluppo regionale nelle aree dell’innovazione, economia della conoscenza, ambiente e prevenzione dei rischi e contribuire alla modernizzazione economica e alla competitività dell’Europa. Le risorse del programma verranno attribuite attraverso bandi ai quali possono partecipare progetti di iniziativa regionale; progetti di capitalizzazione e progetti “fast track”. Il programma di cooperazione transnazionale ha, invece come obiettivo, la promozione del processo di integrazione territoriale, economico e sociale e lo sviluppo di partenariati transnazionali per facilitare l’innovazione, l’imprenditorialità, l’economia della conoscenza e la società dell’informazione. E’ anche rivolto a progetti che migliorino l’attrattività delle regioni e delle città prendendo in considerazione lo sviluppo sostenibile, l’accessibilità fisica e della conoscenza e la qualità ambientale. Tutti i dettagli per la realizzazione dei progetti che possono avere accesso ai bandi, l’Amministrazione provinciale ha organizzato un incontro al quale sono state invitate le realtà territoriali potenzialmente interessate all’accesso ai contributi.

Ecco il programma di martedì 9 novembre

09:45 – 10:00

Apertura dei lavori e saluti istituzionali

Assessore Massimiliano Dosi

10:00 – 10:30

Obiettivo Cooperazione Territoriale: programmi a cui partecipa l’Emilia Romagna, ruolo della Regione e delle Province (Governance locale)

Michele Migliori – Regione Emilia-Romagna

10:30 – 11:00

Programma Interreg IVC

Caratteristiche del programma, sintesi dello stato di avanzamento in termini di bandi usciti e

tipologia di progetti approvati, suggerimenti pratici per la presentazione dei progetti

Antonella Liberatore – Regione Emilia-Romagna

11:00 – 11:30

Programma Sud Est Europa

Caratteristiche del programma, sintesi dello stato di avanzamento in termini di bandi usciti e

tipologia di progetti approvati, suggerimenti pratici per la presentazione dei progetti

Luca Rosselli – Ervet

11:30 – 12:00

Dibattito

12:00

Chiusura lavori

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank blank