Copra Morpho Bakery Piacenza sconfitta di misura contro il Brescia

Dopo una striscia di vittorie che durava da cinque giornate, la COPRA MORPHO BAKERY torna a riassaporare l’amaro gusto della sconfitta per mano de La Centrale del Latte Brescia. Davanti ad un palazzetto stracolmo, i ragazzi di coach Piazza hanno dovuto fare i conti con la poca lucidità in attacco, non riuscendo a mantenere i break creati e pagando quindi dazio sul finire contro una delle formazioni più forti del girone.

A termine partita l’allenatore biancorosso analizza cosi l’incontro: ” E’ stata una buona partita, tirata punto a punto. Penso ci siano stati tre momenti importanti che hanno segnato la nostra gara: l’approccio sbagliato alla partita nei minuti iniziali, il finale di secondo quarto e il finale di terzo, quando, avanti di cinque, ci siamo fatti passare di uno. Dovevamo gestire meglio i nostri vantaggi. Brescia ha avuto grande intelligenza cestistica, mentre noi siamo stati poco precisi in attacco con percentuali basse e ben 17 palle perse, non potevamo vincere cosi.”

Di ben altro umore è Coach Furlani: ” Abbiamo vinto grazie alla nostra dedizione in difesa, voglio fare un elogio alla nostra mentalità. Come era ipotizzabile, gli ultimi due quarti sono stati dominati e decisi dalle azioni individuali dei singoli e se proprio devo trovare una nota negativa, dico che ci è mancata la cattiveria necessaria per chiudere la partita prima, quando ne abbiamo avuto occasione”.

Prima della palla a due, è stato osservato un minuto di silenzio per ricordare Cesare Rispoli, padre del Presidente Gianni.

LA PARTITA: Inizio di gara targato Brescia che porta subito avanti la testa grazie alle invenzioni di Bushati e alla scarsa brillantezza in attacco dei Biancorossi (5-0). Brescia si sente padrona del campo, recupera in difesa e realizza in contropiede tanto che coach Piazza usa il primo time-out dopo 6 min di gioco, sul 4-13 ospite. Se in casa Centrale del Latte i punti arrivano soprattutto dall’arco dei 6.75 (60%),dalla parte opposta i piacentini insistono con penetrazioni a canestro, ma sono sempre gli ospiti a condurre l’incontro, chiudendo il parziale a +8.

Al rientro in campo subito la prima novità: Paolo Piazza ordina la difesa press tutto campo e Piacenza risale accompagnata dagli applausi di un pubblico mai numeroso come stasera (24-25). Il primo vantaggio per i padroni di casa arriva a 2 minuti dalla fine e porta la firma del rientrante Loschi, che proprio non poteva trovare modo migliore per riappropriarsi del feeling con il campo (29-27). Chi si aspettava una partita tesa sul filo del rasoio non viene deluso, l’arbitro manda tutti negli spogliatoi sul punteggio di perfetta parità (34-34).

Ritrovato il campo dopo la pausa lunga, le due formazioni mettono in scena una partita a scacchi punto a punto dove nessuna riesce a trovare l’allungo decisivo, merito soprattutto delle difese forti, a volte anche al limite del fallo.

Prende il via l’ultimo quarto e le due squadre ricominciano da dove avevano finito: Bolzonella realizza, poi due volte Crow dai 6.75 e Brescia si trova a + 4 (46-50).Vantaggio incrementato minuto dopo minuto dagli ospiti che si dimostrano più spietati e pazienti in fase offensiva e più abili nel chiudere gli spazi nella loro metà campo (51-56). Stojkov trova la tripla del 51-59 a 2 dalla fine, una realizzazione che vale oro in questo momento. Ma la sfida non può dirsi conclusa, in serbo c’è un finale al cardiopalma: Perego viene pescato sotto canestro e appoggia per il -3 poi errore di Brescia nella controffensiva e fallo di Quaroni a 4″ dal termine. E ‘rimessa laterale, la palla va a Bolzonella che, chiuso nell’angolo, tenta il tiro del pareggio senza tuttavia trovare il fondo della retina.

Si chiude qui l’incontro, La Centrale del Latte trionfa di tre lunghezze salendo in classifica a quota 12 punti, due in più dei Biancorossi.

Copra Morpho Bakery Piacenza – Centrale del Latte Brescia: 56-59 (15-23, 19-11, 10-11, 12-14)

PIACENZA: Bolzonella 13, Cazzaniga 7, Perego 6, Antozzi, Passera 10, Loschi 6, Trapella, Rizzitiello 6, Cornacchione, Plateo 8. Coach.Piazza

BRESCIA: Farioli 8, Stojkov 3, Bushati 10, Rezzano 5, Poti, Quaroni 3, Ghersetti 14, Crow 12, Maganza 4, Saresera, Rezzano 5. Coach. Furlani

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank