Stanziati 25 mila euro per la provinciale Croce a Cà del Gatto

La giunta provinciale ha individuato questa mattina 25mila euro da stanziare per l’asfaltatura della strada provinciale Croce, in località Cà del Gatto, nel comune di Pianello. Lo stanziamento è in assestamento di bilancio, che passerà in consiglio provinciale il prossimo 29 novembre. La notizia è stata resa nota questo pomeriggio dal presidente di palazzo Garibaldi Massimo Trespidi al taglio del nastro della nuova strada di Ponte Grosso (oggetto di un intervento di palificazione per 260mila euro e interessata anche da una prima tranche di lavori di drenaggio acqua e rimodellamento del corpo stradale da parte del servizio tecnico di bacino che ammontano a duecentomila euro) e della nuova asfaltatura della panoramica, la strada di Gabbiano che da Pianello conduce a Rocca D’Olgisio, per ulteriori 130mila euro.

blank

Radio Sound blank blank blank

A margine dell’inaugurazione dei tratti stradali, rinnovati dopo gli ingenti danni causati dalla frane, il presidente Trespidi ha sottolineato come, per quanto di competenza della Provincia, i 25 mila euro stanziati per Cà del Gatto rappresentino “la pronta risposta a richieste avanzate direttamente dai cittadini”. Gli stessi cittadini a cui il presidente, nel corso della sua visita istituzionale, ha dato la notizia in anteprima.

Il sopralluogo nel territorio comunale, con l’assessore regionale Paola Gazzolo, i colleghi della Provincia Sergio Bursi e Massimiliano Dosi, con il dirigente Stefano Pozzoli, il sindaco Gianpaolo Fornasari, l’onorevole azzurro Tommaso Foti e del consigliere regionale Andrea Pollastri è stata l’occasione per evidenziare alcune criticità della zona. Una prima tappa, seguente all’inaugurazione, in località Fornace, (sulla strada comunale che da Pianello conduce a Pecorara) ha messo in evidenza una frana che risale a dieci giorni fa. Per mettere in sicurezza la zona l’assessore Gazzolo sta verificando “l’opportunità di intervenire con una somma urgenza per lavori da realizzarsi nel più breve tempo possibile”. Situazione problematica anche a Poggio Cavalli, dove il torrente Chiarone sta erodendo le sponde minacciando la strada che conduce alle frazioni limitrofe.

L’assessore Gazzolo – affiancata per il servizio difesa del suolo, dal dirigente Gianfranco Larini e dal geologo Lanfranco Zanolini – ha annunciato nuovi finanziamenti: “Con la firma dell’accordo di programma con il ministero dell’Ambiente la Regione stanzierà 60milioni di euro, a cui si affiancheranno nel prossimo triennio ulteriori 90milioni del dicastero su un piano di prevenzione per il contrasto al dissesto idrogeologico per l’Emilia Romagna”. E c’è l’ok informale anche per i fondi relativi alla seconda tranche delle emergenze del dicembre 2009. Si tratta di 24milioni di euro complessivi per il territorio regionale. “Un pacchetto di risorse – ha anticipato Gazzolo – con cui possiamo guardare a una programmazione importante del territorio piacentino. Sicuramente non sufficienti, ma significative per continuare a dare risposte concrete alla popolazione della montagna e per proseguire interventi sul corpo di frana di Fravica e nelle situazioni di dissesto anche della Valtidone”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank blank