Ancora 6mesi per mappare i cartelli pubblicitari in provincia di Piacenza

Ancora sei mesi per mappare i cartelli pubblicitari presenti lungo la rete viaria provinciale. La commissione edilizia e viabilità di palazzo Garibaldi questo pomeriggio ha dato l’ok all’unanimità alla proroga fino al 30 giugno 2011 del periodo utile per redigere una mappa dettagliata degli impianti installati lungo i 1.105 chilometri di strade di competenza della Provincia. “L’obiettivo – ha spiegato l’assessore alle Infrastrutture e alla viabilità Sergio Bursi, oggi presente – è combattere l’abusivismo, individuare le posizioni corrette in base alla geometria stradale e all’interferenza con la segnaletica verticale”. Il completamento dello screening consentirà di localizzare le posizioni più corrette per le installazioni, anche in base ai cambiamenti delle strade e dei centri abitati degli ultimi anni. “Una volta terminato il lavoro – ha sottolineato Bursi – le nuove posizioni utili verranno distribuite tra le concessionarie di settore, privilegiando chi più si è speso per la lotta agli impianti non autorizzati”. “Il maggiore affollamento di cartelli – ha spiegato il dirigente del settore viabilità, edilizia e infrastrutture Stefano Pozzoli, affiancato dal geometra Francesca Putzolu – si trova lungo la strada Padana Inferiore 10 R (l’asse stradale est-ovest che collega Castelsangiovanni a Castelvetro, escluso il centro abitato di Piacenza), già di competenza Anas”. Pozzoli ha annunciato che il servizio tecnico sta lavorando a una bozza di modifica di alcune parti del “Regolamento per la disciplina della pubblicità stradale e delle segnalazioni turistiche”. L’aggiornamento – che si basa, tra l’altro, su alcuni dati del centro studi e ricerche d’avanguardia Anas – si rende opportuno anche sulla scorta dell’esperienza maturata dal 2003 (anno in cui venne approvato il regolamento oggi in vigore) ad oggi.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank