Arpa: Città più stressata per la qualità dell’aria

blank

Al Capitolo la qualità dell’aria non è certamente eccelsa, ma non si registrano sforamenti normativi e i controlli sulle emissioni sono rigorosi e certificati. E’ questo il senso della lunga risposta che Arpa (Agenzia regionale per l’ambiente) ha inoltrato nei giorni scorsi al consigliere comunale dell’Udc Antonio Levoni dopo che quest’ultimo, con un’interrogazione a risposta scritta presentata in ottobre, aveva chiesto all’amministrazione se esiste «un programma che preveda costanti controlli e monitoraggi nei confronti delle emissioni dell’industria Cementirossi, dell’inceneritore, della centrale Enel ed altrettante verifiche sull’impatto ambientale prodotto dalle autostrade, anche e soprattutto in vista dell’ipotizzato maggior utilizzo di Tecnoborgo».

blank

Radio Sound blank blank blank

Si torna dunque ad accendere i riflettori sulla zona della città forse più stressata dal punto di vista della qualità dell’aria, non a caso le lamentele degli abitanti negli ultimi anni sono state copiose. Il concentrato di industrie – Cementirossi, Tecnoborgo spa che gestisce le attività del termovalorizzatore, Edipower – e la vicinanza con le autostrade A1 e A21 lascia intendere chiaramente come l’aria lì attorno non sia la stessa che si respira a Ferriere, ma nemmeno la stessa che si respira in altre parti della città maggiormente risparmiate sotto il profilo ambientale. Eppure Arpa, a conclusione della sua analisi sulle emissioni delle principali industrie, parla di «valori coerenti con quanto riportato negli studi effettuati sia in Italia che in altri paesi dell’Unione Europea».

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank blank