Piacentino si accoltella per amore e inventa una rapina

Si era inventato la storia della rapina forse proprio per non dover ammettere di aver compiuto un gesto non propriamente sensato. Ovvero di essersi accoltellato da solo per dimostrare alla sua compagna che era innamorato di lei. Se l’è cavata per un pelo l’artigiano di 42 anni che il pomeriggio di Natale è stato ricoverato in ospedale d’urgenza per una profonda ferita da arma da taglio all’addome, dopo essere stato trovato in un lago di sangue a bordo della sua auto in via Pietro Cella a Piacenza. L’uomo è stato operato e ora è fuori pericolo, ma ha dovuto fare una bella chiacchierata con la polizia, visto che sul momento aveva raccontato agli agenti di essere stato aggredito da uno sconosciuto che voleva rapinarlo. Invece ha poi spiegato di essersi ferito volontariamente con un coltello da cucina perché la sua compagna voleva lasciarlo.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank