Coldiretti: bilancio molto positivo per la società CreditAgri

Anche per CreditAgri Emilia Romagna, società di mediazione creditizia e consulenza finanziaria di Coldiretti, si sta concludendo l’attività 2010 ed è tempo di bilanci.

Come ribadito in occasione del convegno sul credito tenutosi lo scorso dicembre alla presenza del Presidente nazionale di CreditAgri Giorgio Piazza, il credito si conferma elemento imprescindibile per la gestione efficiente e lo sviluppo economico delle imprese agricole e, quindi, quale indispensabile strumento di competitività nell’affrontare progetti di investimento futuri o, più semplicemente, per fare fronte alla crisi economica che ha interessato e interessa anche il settore agricolo.

“Dopo la fase di start up, sottolinea il responsabile dell’area del credito di Coldiretti Piacenza Fabrizio Masini, il 2010 per la rete di Creditagri Emilia Romagna ha rappresentato l’effettiva consacrazione con i consulenti creditizi chiamati a verificare l’effettiva sussistenza, nell’azienda agricola cliente, di una reale cultura d’impresa. Ciò è stato possibile attraverso l’analisi dei principali elementi economici, finanziari e patrimoniali dell’azienda stessa, che sono da considerarsi presupposti essenziali, per l’acquisizione delle informazioni utili all’Istituto bancario, ai fini della valutazione del merito creditizio e, quindi, dell’effettiva erogazione del finanziamento. Molto si è investito anche nel consolidamento delle passività pregresse”.

Gli importanti risultati raggiunti sono stati possibili grazie a appositi accordi di partenariato sottoscritti con i principali Istituti del sistema bancario nazionale (Credit Agricole, Intesa SanPaolo, UniCredit Banca, Monte dei Paschi di Siena, e da altrettanti partner di livello regionale, quali UGF Banca, Banca Popolare di Milano, Banca di Piacenza, Banca Malatestiana, BCC della Romagna Occidentale, Cassa di Risparmio di Ravenna) che, definendo prodotti dedicati, appositamente ideati e realizzati per soddisfare le specificità del settore agricolo, hanno riconosciuto e continueranno a riconoscere alle aziende aderenti a CreditAgri condizioni migliorative, rispetto agli standard di mercato, senza tuttavia aver limitato l’operatività di CreditAgri, nei rapporti con Istituti bancari più piccoli o maggiormente radicati nel territorio.

“Questi rilevanti risultati, ribadisce il presidente di Coldiretti Piacenza Luigi Bisi, oltre a confermare il credito quale essenziale leva per lo sviluppo economico dell’azienda agricola, permette di riconoscere alla rete CreditAgri una sempre crescente credibilità ed autorevolezza nei confronti del sistema bancario che, grazie alla competenza tecnica dei propri consulenti, è in grado di valutare correttamente il progetto imprenditoriale”.

“L’altro valore aggiunto da riconoscere all’intervento dei consulenti CreditAgri, prosegue il presidente, è l’investimento che si è intrapreso per incoraggiare un nuovo approccio, che riduca l’utilizzo del breve termine a favore di soluzioni di medio lungo periodo che, per l’azienda agricola, implicano sicuramente una gestione aziendale più ragionata e imprenditoriale”.

“I dati economici della nostra regione, conclude Bisi, confermano la forza del Pil agricolo, motivando un sempre più convinto sostegno del settore agricolo da parte del mondo bancario; favorire questa collaborazione, condividendo i reciproci saperi, è l’obiettivo che CreditAgri intende favorire ancora e di più, anche nel 2011”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank