Bilancio 2011, discussi altri sei ordini del giorno

Proseguirà anche lunedì la seduta di Consiglio comunale dedicata alla discussione degli ordini del giorno allegati al Bilancio 2011.

Ieri pomeriggio infatti sono stati discussi solo sei dei dieci documenti che mancavano, a cui devono aggiungersi 53 emendamenti.

Tre gli ordini del giorno del centrodestra bocciati: quello principale è sicuramente legato a Palazzo uffici, in cui si chiedeva uno stop alla procedura. Respinto anche un testo sugli interventi per i pendolari a piazzale Marconi, e uno  che chiedeva il mantenimento di due sezioni alla scuola materna di borghetto.

Approvati invece all’unanimità due ordini del giorno sempre del Popolo della libertà: il primo sulla ristrutturazione dei mercati rionali e il secondo sull’incremento dei posti al pensionato Vittorio Emanuele.

E’ stato invece ritirato un documento di Stefano Frontini, che proponeva l’introduzione dell’Ecopass.

La discussione riprenderà quindi lunedì prossimo a partire dalle ore 16.