Ormai consolidata la ripresa del comparto cerealicolo.

Il cambio di rotta dei prezzi del comparto cerealicolo, circa il quale abbiamo già avuto i primi segnali nella prima parte del 2010, si può dire sia confermato. Il trend è stato decisamente positivo, con andamenti in percentuale talvolta quasi doppi rispetto alle variazioni luglio-settembre 2010, rapportate allo stesso periodo del 2009. Nell’ultimo trimestre del 2010, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, il grano tenero, in tutte le sue varietà, vede un andamento in ascesa, comprovato da un più 60,95 per cento per il buono mercantile ed un più 55,18 per cento per le varietà speciali di forza. In netto incremento (tra il più 50per cento ed il più 60 per cento) anche il fino ed il superfino. Stesso tono per il granoturco ed il grano duro che registrano rispettivamente un più 60,33 per cento ed un più 20,64 per cento. E’ quindi ipotizzabile che i prezzi del comparto cerealicolo possano presto riassestarsi intorno agli stessi valori del 2007. Anche la soia aumenta, anche se meno (più 15 per cento). Nel comparto caseario si registrano allo stesso modo andamenti in aumento, anche se non così elevati come quelli dei cereali.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank