Arresti e denunce per evasione e contrasto allo spaccio a Piacenza

Diversi arresti e denunce, legati al reato di evasione, sono il bottino dei carabinieri del Nucleo investigativo nei giorni scorsi. A Gossolengo, durante un servizio antidroga, i militari hanno trovato un marocchino di 24 anni che doveva essere agli arresti domiciliari. E’ stato denunciato per evasione. Stessa sorte è toccata a un altro marocchino trovato in via Radini Tedeschi. Un altro marocchino di 35 anni è finito nella rete dei carabinieri, a Gossolengo, ed è stato portato in carcere. L’uomo doveva scontare 7 mesi e 25 giorni di reclusione.

Nell’ambito della lotta alla droga scatenata dall’Arma, i carabinieri del Nucleo investigativo hanno denunciato tre persone, trovate in possesso di cocaina. Un elettricista piacentino di 37 anni, F.M., è stato fermato a Quarto e trovato con 3,5 grammi di coca divisa in buste: «Andavo a ballare con degli amici» si è giustificato. Un altro piacentino, A.B. di 35 anni, è stato fermato a Pontenure: aveva 4 grammi di hascisc e uno spinello già pronto. Infine, a Gragnano, vicino a un bar, i carabinieri hanno sorpreso un operaio di 35 anni, D.A.: in auto gli sono stati trovati 2 grammi di coca e un bilancino di precisione.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank