XIV Giornata Mondiale contro I’Ipertensione, il 17 maggio a Piacenza

Impara a conoscere la tua pressione arteriosa: è questo il messaggio di sensibilizzazione lanciato in occasione della Giornata mondiale dedicata al tema.

Anche a Piacenza l’equipe dedicata scende in piazza per incontrare la cittadinanza. L’appuntamento è giovedì 17 maggio tra le ore 8.30 e le 13 in piazza Cavalli. Medici e infermieri dell’unità operativa di Ipertensione arteriosa dell’ospedale di Piacenza eseguiranno un screening dei fattori di rischio cardiovascolare, con accertamenti clinici e strumentali.

I cittadini potranno effettuare gratuitamente la misurazione e il monitoraggio automatico della pressione arteriosa, elettrocardiogramma e counselling per dieta e prevenzione. La postazione è allestita in collaborazione con Croce Rossa Italiana e i volontari della sezione di Piacenza, collaboreranno, come di consuetudine, alla giornata di sensibilizzazione e prevenzione.

Faremo – spiega Giuseppe Crippa, responsabile dell’unità operativa – tre tipi di misurazione. Una clinica, con metodi “tradizionali”, un’altra automatica, con un sistema che permette anche di diagnosticare l’eventuale presenza di fibrillazione atriale e infine, ove necessario, si faranno anche monitoraggi brevi con sei misurazioni di pressione nel tempo”.

Verrà anche fatto uno screening degli altri fattori di rischio quali sovrappeso e obesità, fumo di tabacco, uso esagerato di sale e sedentarietà.

In Italia ci sono oltre 15 milioni di ipertesi e solo una persona su quattro ha la pressione ben curata. A livello mondiale la cifra sale a circa 1 miliardo e mezzo di ipertesi. Ogni anno muoiono per malattie cardiovascolari, dovute alla pressione alta, 280mila persone in Italia e 8,5 milioni di persone nel mondo.

La Lega mondiale contro l’ipertensione arteriosa (World Hypertension League) ha patrocinato questo evento che si svolge in contemporanea in tutto il mondo.  A tutti i partecipanti sarà sottoposto un articolato questionario per valutare, oltre alla pressione arteriosa, la presenza di altri fattori di rischio cardiovascolare che, come è noto, condizionano il benessere e la qualità della vita dei pazienti.

I dati raccolti in tutto il mondo forniranno un’importante data base per sviluppare le più avanzate procedure di cura e prevenzione dell’ipertensione arteriosa e delle malattie cardiovascolari ad essa correlate.