Indagato il fratello della giovane morta nell’incidente di Podenzano

"Non ricordo nulla di quella notte, non ricordo cosa è successo". E’ quanto ha detto questa mattina Bojan Zekic dal suo letto nel reparto di medicina d’urgenza dell’ospedale di Piacenza. Nell’incidente avvenuto l’altra mattina alle porte di Podenzano, ha perso la sorella Danijela, 16 anni. Sulla Golf uscita di strada oltre a Bojan e alla sorella Danijela vi erano due giovanissimi fratelli di Podenzano: I.V. un ragazza di 13 anni e il fratello P.V. di 17 anni. La ragazza, che ha riportato un trauma al torace, ieri era ancora ricoverata in gravi condizioni nel reparto di rianimazione del Polichirurgico per le ferite riportate nell’incidente. I medici si sono riservati la prognosi. Meno gravi le condizioni di P.V., ricoverato all’ospedale Maggiore di Parma per fratture subite in diverse parti del corpo: i medici l’hanno giudicato guaribile in una sessantina di giorni. Intanto proseguono gli accertamenti della magistratura; sarà valutata la velocità del veicolo al momento dell’incidente e quanto ha inciso il manto scivoloso sulla strada nel provocare l’uscita della Golf che stava portando i quattro giovani. Come sempre avviene per gli incidenti mortali il conducente del veicolo coinvolto, in questo caso Zekic Bojan, è stato iscritto nel registro degli indagati con l’ipotesi accusatoria di omicidio colposo.

blank
Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank