Varie cronaca: torna banda dei videopoker, un arresto in stazione

E’ tornata a colpire a colpire in grande stile la banda dei videopoker, mettendo a segno tre colpi l’altra notte. A subire la sgradita visita dei soliti ignoti il bar Trips di viale Patrioti, il bar Sugar  di via Colombo e il bar Kaori Cafè di piazzale Roma. Scassinati complessivamente sei videopoker, tre macchinette scambia soldi e tre casse. Nel bottino dei ladri anche bottiglie di liquore, un orologio e un grosso cane  bulldog di peluche di colore bianco e marrone e con una cuffia da babbo Natale in testa. Su questi colpi, che hanno fruttato un bottino da circa 10mila euro, sta lavorando la polizia intervenuta con agenti della volante e scientifica. Sono oltre dieci i bar a cui sono stati scassinati i videopoker negli ultimi due mesi.Detenuto a cui era stato concessa una vacanza premio di dieci giorni per le festività natalizie è stato arrestato a Piacenza l’altra notte dai carabinieri, perché aveva contravvenuto alle due principali condizioni del permesso ottenuto. La prima era quella di non frequentare pregiudicati, la seconda era che il permesso gli era stato concesso per recarsi a Barletta in visita alla famiglia. E’ stato invece pizzicato a Piacenza nei pressi della stazione Ferroviaria e per di più in compagnia di pregiudicati. Protagonista della vicenda D.F. 39 anni di Barletta. Ad arrestarlo per aver contravvenuto ai dispositivi del permesso premio i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Piacenza. Il trentanovenne stava scontando la sua pena presso la casa circondariale di Reggio Emilia: per lui si sono dischiuse le porte del carcere delle Novate.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank