Finanza smaschera 260 capi taroccati

La Guardia di Finanza di Piacenza ha scoperto un negozio  di abbigliamento del centro dedito alla vendita "in saldo" di capi contraffatti. Ennesima brillante operazione delle Fiamme Gialle piacentine nel settore della contraffazione di capi di abbigliamento. I militari della compagnia di Piacenza hanno individuato un nota attività commerciale operante nel settore della vendita al dettaglio di capi ed accessori di abbigliamento, sita nel centro storico della città, che all’interno dell’esercizio, tra gli articoli "in saldo", esponeva costosi capi di abbigliamento recanti noti marchi, quali "Baci & abbracci", "Woolrich", "Dolce & Gabbana" e "Moncler" rivelatisi contraffatti. il prezzo estremanente basso rispetto all’originale, la qualità e la consistenza dei tessuti, gli accessori e il nome dei modelli esposti non corrispondenti a quelli commercializzati in internet dalle case produttrici, hanno alimentato la curiosità delle fiamme gialle inducendole ad un esame più approfondito. La minuziosa ispezione, effettuata con il prezioso ausilio di un perito di una nota casa produttrice, ha permesso di individuare e sottoporre a sequestro circa 260 capi di abbigliamento abilmente contraffatti e denunciare il commerciante all’autorità giudiziaria per i delitti di commercio di prodotti con segni falsi e ricettazione. Per la prima volta a Piacenza è stato scoperto che anche l’ologramma anticontraffazione apposto su alcuni capi, risultava a sua volta contraffatto. Gli inquirenti consigliano di porre particolare attenzione alle caratteristiche dei capi di abbigliamento "in saldo" poiché proprio in questo periodo dell’anno potrebbero essere promossi sotto false spoglie, favolosi affari che in realtà non sono tali.  

blank
Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank