Morpho Piacenza – Sigma Barcellona 69-73

Piacenza – Barcellona 69-73 (22-15; 24-17; 11-20; 12-11)

blank

Piacenza schiera: Infante, Harison, Passera, Voskuil e Anderson
Barcellona risponde con Lukaukis, Green,  Hicks, Doreo, Martin
Una buona dose di pubblico, considerando il fatto che si tratta della prima uscita ufficiale per la Morpho Piacenza, sostiene il quintetto di Coach Corbani al Pala Banca, nella sfida di coppa Italia contro la corazzata della Sigma Barcellona.
 

Primo quarto: Piacenza prova subito una fuga con una bella tripla realizzata da Voskuil 10-4. Infante con una bella penetrazione allunga 12-4. Alla fine del primo quarto anche Ryan Amoroso e German Scarone possono disputare i loro primi minuti ufficiali della stagione. Una nuova bomba dai 6 e 25 per Voskuil regala il 15-6 per i padroni di casa. Harrison scarica da due e Piacenza ha di nuovo otto lunghezze di vantaggio 17 – 9. Harrison viene momentaneamente rilevato da Casella. Mocavero accorcia il divario 19-13. Il primo quarto si chiude 22-15 dopo un colpo da campione di German Scarone: l’italo-americano con due uomini davanti riesce a centrare la retina dalla distanza. È un buon Morpho, molto attento in fase difensiva e capace di ripartire con grande velocità, sintomo di un’ottima preparazione atletica dei suoi componenti, i biancorossi riescono ad avere buone percentuali da tre (da sottolineare il 2/2 di Voskuil), il che spiega il divario.

Secondo quarto:
Passa soltanto un minuto e venti secondi nel parziale successivo e tutto cambia. La Sigma prende in mano il gioco e il punteggio 22-24. Ci pensa il solito Voskuil, oggi letale e precisissimo dalla distanza a ridare il vantaggio ai suoi 27-24. Ne segue un buon break dei biancorossi che si riporano ad otto lunghezze di distanza, come nel primo parziale (32-26). Harrison grazie ai tiri liberi porta i suoi al massimo vantaggio 33-29. Harrison tiene a galla i suoi: prima rimanendo freddo dalla lunetta, poi realizzando in penetrazione sotto canestro 37-31. La Sigma a 4′ prima della fine del quarto è già in bonus. Harrison sale in cattedra e realizza di nuovo da tre punti 42-35. Esce Scarone ed entra Casella. Hicks fa il suo dovere dalla lunetta 42-36. Passera spende il secondo fallo e Coach Corbani chiama time-out. Passera spende anche il terzo fallo e Corbani non se la sente di tenerlo in campo e rischiare. Entra così il giovane De Nicolao. Harrison ancora incisivo da tre punti, sicuramente il migliore dei suoi in questo parziale 45-37. Hicks poco dopo lo ripaga con la stessa moneta 46-40. De Nicolao spende il suo primo fallo e dalla lunetta  Piazza fa 2 su . Si va all’intervallo lungo sul punteggio di 46-42 per gli emiliani. Rispetto al primo parziale la Sigma ha trovato con più facilità la via della retina, i biancorossi però hanno trovato un Harrison superlativo che ha consentito loro di restare avanti nel punteggio.

Terzo quarto: è il parziale più brutto per i ragazzi di coach Corbani che vivono un vero  proprio black out di dieci minuti. Lo smalto difensivo del primo quarto è un lontano ricordo e non va meglio al reparto offensivo che fatica non poco a realizzare (solo 11 punti per Piacenza nel quarto). Sotto tono in particolare Anderson, forse anche emozionato per la prima uscita in un evento ufficiale dopo diverso tempo ed Infante, per la verità anche molto sfortunato in alcune circostanze. Per gli ospiti invece benissimo Dordei che da solo ha realizzato la metà dei venti punti messi a segno nel parziale dai siciliani. 57-62

Ultimo quarto: Piacenza si riprende e tiene testa alla Sigma punto su punto ritrovando la tenacia del primo tempo. Si rivede un buon Passera: gran parte dei punti nascono proprio dalle mani, dalle idee e dalle incursioni del capitano. I biancorossi tengono botta, manon riescono a recuperare il gap. Finisce 69-73. Una sconfitta di misura contro una corazzata. Domenica c’è il ritorno a Barcellona, in provincia di Messina, ai ragazzi di Corbani il merito di arrivarci mantenendo apertissimo il discorso qualificazione e vivissimo l’entusiasmo dei tifosi anche in ottica campionato.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank