UCP Morpho: sfiorata la vittoria contro la corazzata Barcellona

Piacenza. E’ un esordio bagnato dalla sconfitta quello dei biancorossi alla prima partita ufficiale in LegaDue della loro storia, ma se si guarda il calibro dell’avversario, le note positive della serata possono essere certamente maggiori di quelle negative. Contro una Sigma Barcellona accredita come una delle favorite per la promozione in A1, i ragazzi della UCP MORPHO hanno sfoderato una prova di gran sostanza, soprattutto nella prima metà di gara, dove le percentuali al tiro hanno viaggiato oltre il 50% e la difesa ha mandato in crisi gli schemi offensivi degli ospiti. Nei successivi venti minuti, invece, la squadra di Pancotto ha ritrovato la bussola del proprio gioco e, guidata dal fuoriclasse Mike Green, ha messo fra se e gli avversari quei punti necessari per violare il PalaBanca, permettendosi cosi di partire con un leggero vantaggio nella sfida decisiva di Domenica al PalAlberti di Barcellona.

blank

Cosi Fabio Corbani, allenatore UCP MORPHO: ” Abbiamo mantenuto lo spirito difensivo delle amichevoli prestagionali e questa è una buona cosa, purtroppo due o tre errori tattici ci hanno castigato, Barcellona è una squadra che non regala nulla e lo ha dimostrato. Noi ovviamente giochiamo sempre per vincere, questo turno di Coppa Italia dura 80 minuti non 40, sul finale abbiamo avuto fretta di provare a vincere la sfida invece avremmo dovuto gestire meglio il tempo a disposizione, anche pensando che c’ è ancora il ritorno da affrontare. Voglio dire però bravi ai ragazzi e alla squadra, il risultato di stasera ci permette di giocarcela fino in fondo in terra ospite, noi ci proveremo!”

Soddisfatto, ma già proiettato sul lavoro da svolgere per sistemare gli errori, Cesare Pancotto, coach Sigma, analizza cosi la partita: ” Eravamo pronti a tutto, giocare contro una neopromossa e il suo entusiasmo non è mai facile. Nel primo tempo abbiamo subito, avevamo poco ritmo in attacco; nel secondo invece siamo riusciti a mettere le nostre difese nei loro attacchi e il match è cambiato. Ci tengo a dire che questo sarà un campionato difficile, noi stiamo cercando gli equilibri di squadra che ci permettano di essere protagonisti . Siamo solo agli inizi di un lungo cammino”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank