Cambio di strategia dell\’opposizione sul \”caso Maloberti\”

Cambio di strategia, da parte dell’opposizione in Consiglio provinciale sul cosiddetto “caso Maloberti”. Non molla il centrosinistra, dopo averne chiesto la rimozione dalla presidenza della terza Commissione provinciale, cioè quella che tratta di attività produttive e sviluppo economico. Dopo esser stato condannato in primo grado, nei giorni scorsi, a un atto e 300 euro di multa nell’ambito dell’inchiesta sulle quote latte, il consigliere della Lega Nord, in accordo con il partito, ma non con l’intera maggioranza, aveva infatti deciso di rimanere al suo posto. Questo anche se, dopo la condanna, il suo ruolo all’interno dell’istituzione di via Garibaldi è stata fortemente compromessa. Al consigliere Giampaolo Maloberti la condanna precluderebbe la possibilità di trattare con la pubblica amministrazione. “Un monstrum giuridico” è stato definito dal capogruppo del centrosinistra Marco Bergonzi, che insieme al suo gruppo consiliare ha deciso di chiedere un cambio di regolamento, che permetta, nonostante i voti mancanti alla minoranza, di rimuovere Maloberti dalla presidenza della Commissione attività produttive e sviluppo economico. Il dibattito ha anticipato la discussione sul Bilancio di previsione 2011.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank